Relazione di chimica sui legami: Relazione su un'esperienza di laboratorio con prove di miscibilitÓ, solubilitÓ e polaritÓ tra sostanze polari e apolari (2 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da simoalbe89

Untitled Istituto Tecnico Industriale Statale Liceo Scientifico Tecnologico “Ludovico Geymonat” Tradate Laboratorio di Chimica Albertini Simone 3░ st sez. B 21/04/06 Gruppo 6 Relazione di Chimica Conoscenza Competenza CapacitÓ Voto unico I legami chimici In laboratorio abbiamo cercato di determinare come le proprietÓ delle sostanze variano a seconda del legame chimico. In modo particolare abbiamo osservato solubilitÓ, miscibilitÓ e polaritÓ di elementi con un legame covalente polare o apolare. Il legame covalente Ŕ un legame chimico che consiste nella condivisione di uno o pi¨ doppietti elettronici tra due sostanze. Esso si forma quando la differenza d'elettronegativitÓ tra le sostanze Ŕ minore di 1,9 (sulla scala di Pauling) ed Ŕ distinto in legame covalente polare e apolare a seconda del comportamento degli elettroni mentre orbitano sulle due sostanze. Infatti se la differenza di elettronegativitÓ Ŕ inferiore a 0,5 si ha un legame apolare; se invece Ŕ maggiore si ha un legame polare in quanto un elemento, essendo maggiormente elettronegativo, attrae gli elettroni condivisi che vi stazionano vicino per pi¨ tempo rispetto a quello in cui stazionano vicino all'altro elemento. Per svolgere l'esperienza abbiamo utilizzato: ALCUNE PROVETTE: che abbiamo ogni volta lavato in modo tale da poterle riutilizzare; UNA BACCHETTA DI BACHELITE; UNA BACCHETTA DI VETRO; UN PANNO DI LANA; CINQUE BURETTE; ALCUNI BECHER; LE SOSTANZE: acqua, alcol etilico, acetone, cloroformio, etere di petrolio, benzene, cloruro di sodio, saccarosio, iodio; CINQUE STATIVI. PolaritÓ Per prima cosa abbiamo infilato le cinque burette negli stativi e le abbiamo riempite di acqua, alcol, acetone, cloroformio, e nell'ultima, che era sotto cappa, benzene. Quindi abbiamo preso la bacchetta di bachelite e la abbiamo sfregata nel panno di lana elettrizzandola negativamente. Fatto ci˛ abbiamo aperto la buretta facendo scorrere un flusso della prima sostanza che era acqua e vi abbiamo avvicinato la bacchetta notando che essa era attratta. DopodichŔ abbiamo strofinato nel panno anche la bacchetta di vetro che sui Ŕ caricata positivamente e la abbiamo anch'essa avvicinata al flusso notando che quest'ultimo veniva ancora deviato. Infine abbiamo ripetuto l'operazione con tutte le sostanze e abbiamo segnato in una tabella se erano attratti oppure no. Acqua Alcol Acetone Cloroformio Benzene Bachelite Attratto Attratto Attratto Attratto Non attratto Vetro Attratto Attratto Attratto Attratto Non attratto Come Ŕ possibile notare l'unica sostanza che non Ŕ stata attratta Ŕ il benzene; infatti il benzene ha un legame covalente apolare e per questo nÚ la bacchetta positiva nÚ quella negativa hanno attratto la sostanza, al contrario Ŕ successo per le altre sostanze che essendo polari sono state attratte. MiscibilitÓ Dopo aver fatto le prove di polaritÓ abbiamo studiato il comportamento di sostanze con legame covalente polare e apolare quando vengono mischiate. Per fare ci˛ abbiamo messo nelle Continua »

vedi tutti gli appunti di chimica »
Carica un appunto Home Appunti