Partitore Di Tensione - Altro di Elettrotecnica gratis Studenti.it

Partitore di tensione: Effetti del partitore di tensione: formule, calcoli e schemi (2 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da fede100xcentoita

Scopo della misura: Verifica sperimentale della legge del partitore di tensione (V2=V1*R1/(R1+R2)) attraverso un reostato con resistenza variabile. Schemi e apparecchiature: 1. Generatore di tensione variabile (0-510Vcc); 2. n.2 voltmetro analogico da laboratorio; 3. Reostato (3x48Ω, Portata max: 3,2A, Potenza dissipata max: 800W); 4. Reostato avente funzione di zavorra [Rz](95Ω, Portata max: 2A). Teoria delle misure: Il calcolo teorico della tensione ai capi di R1 e cioè V2 è dato dalla formula V2=V1*R1/(R1+R2). Tale formula viene ricavata così: V1=I*(R1+R2) e I=V2/R1 --> V1=V2*(R1+R2)/R1 --> V2=V1*R1/(R1+R2) c.v.d Svolgimento della misura e risultati: Il montaggio del circuito prevede di inserire due voltmetri: il primo(V1) in parallelo al reostato, il secondo sempre in parallelo ma rispetto alla "spazzola" del potenziometro così che si riesca a misurare la differenza di potenziale ai capi di una determinata porzione di resistenza(R1). Inoltre si dovrà inserire in serie al reostato una resistenza supplementare detta resistenza "zavorra"... Continua »

TAG: resistenza
vedi tutti gli appunti di elettrotecnica »
Carica un appunto Home Appunti