Energia Meccanica: Relazione sul principio di conservazione dell'energia meccanica, con apparato di interfaccia per collegamento e acquisizione dati a computer. (6 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da iceman187

Untitled Relazione N°… Alunno: …… Classe: …… Data di consegna: …… Fase di problematizzazione Principio di conservazione dell'energia: principio fondamentale della fisica, secondo il quale l'energia non può essere creata né distrutta, ma può solo trasferirsi da una all'altra delle diverse forme in cui si manifesta. L'energia infatti si presenta sotto molti diversi aspetti: ad esempio, energia meccanica (cinetica e potenziale), calore, energia chimica, energia nucleare, energia luminosa e acustica, che possono venire trasformati uno nell'altro. I dispositivi che convertono l'energia, come i motori, le lampadine e i generatori elettrici, spesso non risultano totalmente efficienti: ciò significa che non si riesce a convertire tutta l'energia in entrata nella forma finale richiesta, perché parte viene dispersa nel processo di trasformazione. Il motore di un'automobile, ad esempio, è progettato per trasformare l'energia chimica prodotta dal processo di combustione della benzina in energia meccanica della vettura, tuttavia solo il 25% circa dell'energia chimica immagazzinata nel carburante viene effettivamente sfruttato. Il resto dell'energia viene "perso" per lo scopo a cui sarebbe destinato: ciò non significa che viene distrutto, ma che assume una forma ancora diversa di energia, una delle tante e quella termica che si disperde nel suolo o nell'aria a cui l'automobile viene a contatto. Energia potenziale: Energia posseduta da un sistema quando si trova in un campo di forze conservative. Ad esempio, una palla sollevata da terra possiede energia potenziale di tipo gravitazionale perché è sottoposta all'effetto del campo gravitazionale terrestre; il valore dell'energia potenziale dipende in questo caso dall'altezza della palla rispetto al suolo. Epg: m*g*h Energia cinetica: Forma di energia posseduta da un corpo in movimento. Ec = ?*m*v2 m indica la massa del corpo e v2 è il quadrato della sua velocità. Obiettivi Realizzare un grafico X Y eseguire i calcoli con il numero corretto di cifre significative capire che cos'è l'energia cinetica e l'energia potenziale gravitazionale montaggio dell'attrezzatura saper calcolare l'energia cinetica e potenziale gravitazionale di una pallina di ferro Fase di sperimentazione elettromagnete Materiale occorrente: Asta graduata di circa 2 m. Elettrocalamita o elettromagnete alimentato Batteria da 4.5 v h4 Interfaccia (analogica digitale) 4 4 fotocellule h3 computer 3 bilancia elettronica h2 sferetta di ferro 2 morsetti h1 cavi conduttori 1 h0 P.T. (piano terra) Sensibilità strumenti Peso sferetta di ferro: 54,84gr Sensibilità cronometro: 0,001s Sensibilità bilancia: 0,01gr Tabella N h (m) t1 (s) t2 (s) t3 (s) (s) v (m\s) Epg (J) Ec (J) Et (J) 1 1,805 0 0 0 0 0 0,97 0 0,97 2 1,300 0,337 0,336 0,337 0,337 3,31 0,70 0,30 1,00 3 0,800 0,471 0,470 0,471 0,471 4,62 0,43 0,59 1,02 4 0,500 0,534 0,534 0,534 0,534 5,24 0,27 0,75 1,02 5 1,450 0,284 0,285 0,284 0,284 2,79 0,78 0,21 Continua »

vedi tutti gli appunti di fisica »
Carica un appunto Home Appunti