I regni romano-barbarici: schemi riassuntivi

Appunto inviato da fulminata89 Voto 3

Schema riassuntivo dei regni romano-barbarici: L'incontro fra società germanica e società latina (4 pagine formato doc)

Untitled 1) I REGNI ROMANO-BARBARICI L'incontro fra societ?ermanica e societ?atina - La parte Occidentale dell'impero era nelle mani dei barbari. - Sorsero nuovi regni governati da ci?e restava dell'amministrazione e dalla struttura politica dell'impero romano. - Compiti dei romani: cancelleria funzionari archittetti tecnici per la manutenzione di palazzi e acquedotti organizzazione della Chiesa - Compito dei barbari: esercito potere politico - Regno definito romano barbarico in quanto i poteri del regno erano divisi tra romani e germanici. La costituzione dei nuovi regni - I regni romano-barbarici:Africa settentrionale:regno dei vandali. Gallia centro-settentrionale:regno dei franchi. Gallia meridionale e nella Spagna:regno dei visigoti. Valle del Rodano: regno dei bulgari. Spagna occidentale (odierno Portogallo): regno degli svevi. Italia: regno degli ostrogoti. - In Britannia le popolazioni locali si diedero ordinamenti propri ma dovettero fronteggiare le invasioni di angli sassoni che poco dopo si impadronirono del paese. - Molti britanni emigrarono in Francia (nell'odierna Bretagna nella quale si parla ancora il dialetto celtico derivato dalla loro lingua). La societ? il potere nei regni romano-barbarici - Tra germani e romani modus vivendi ad eccezione dei vandali che eliminarono la classe dirigente romana. - I germani presero una parte delle terre e lasciando all'aristocrazia romana la maggioranza delle sua propriet? - I dominatori non non intervennero nella struttura della societ? per la popolazione non cambio nulla: i contadini avevano cambiato i loro padroni gli aristocratici continuavano a godere dei loro privilegi protetti degli stessi barbari da cui prima dovevano difendersi. - Con gli anni l'integrazione fra romani e barbari divenne inevitabile: l'unico contrasto era la religione,i barbari erano per lo pi?gani (una parte cristiani) e i romani cattolici. 2) IL REGNO DEI FRANCHI Clodoveo e i gallo-romani - La regione pi?osperosa dell'Occidente era il regno dei franchi. - Il re Clodoveo unific?tta la regione sottomettendo le altre popolazioni barbariche e la popolazione gallo-romana (che aveva tentato di organizzarsi in uno stato autonomo sotto il governatore imperiale Siagrio). - Clodoveo apparteneva alla dinastia dei Merovingi. - Si convert?l cattolicesimo abbandonando l'arianesimo e cos?cquist? potere della Chiesa. - Fuse pacificamente i vinti e i vincitori. - Giuliano l'Apostata aveva introdotto precedentemente i franchi nell'impero affinch?orvegliassero le frontiere e quindi erano gi?n contatto con le altre popolazioni. - I gallo-romani vedevano i franchi come dei difensori. - Integrazione (franchi-romani): matrimoni misti; i romani occupavano posti di rilievo nell'esercito; franchi inviavano i loro figli nelle scuole romane. - Il regno franco fu pi?lido e pi?rte degli altri regni: non esisteva una rigida divisione fra romani e franchi. - Parigi divenne la capitale del regno in quanto a Nord e protetta delle invasioni. L'espansio