Seconda guerra mondiale: tesina completa: analisi approfondita sulla Seconda guerra mondiale. Con approfondimenti su eserciti e battaglie. Foto e cronologie. Tesina di storia sulla Seconda guerra mondiale per gli esami di terza media o per scuole superiori (68 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da teo010590

SECONDA GUERRA MONDIALE TESINA COMPLETA

La Seconda guerra mondiale: In Europa nel 1939 si era andato definendo sempre più il disegno imperialistico tedesco, volto a espandere il territorio abitato dai tedeschi. Dopo aver annesso l'Austria, conquistato la Boemia, sottomesso la Slovacchia, nel settembre 1939 Hitler invase la Polonia, avendo prima firmato un'alleanza militare con l'Unione Sovietica di Stalin. Di fronte a questo ulteriore grave atto, le potenze occidentali, Francia e Gran Bretagna, dichiararono guerra alla Germania, ma non riuscirono ad impedire la conquista, da parte dei tedeschi, della Polonia, della Germania e della Norvegia. Nella primavera del 1940, Hitler volse l'esercito tedesco contro la Francia, che in poche settimane venne spazzato via.Il 10 giugno 1940, quando ormai la Francia era allo stremo, l'Italia fascista di Mussolini dichiarò guerra alla Francia e alla Gran Bretagna.

Seconda guerra mondiale: tesina terza media


SECONDA GUERRA MONDIALE: TESINA TERZA MEDIA

Conquistata la Francia la Germania cercò, inutilmente, di invadere la Gran Bretagna, mentre in Africa l'Italia perdeva la colonia etiopica a vantaggio degli inglesi. Nell'ottobre del 1940 l'Italia intraprese la conquista della Grecia, partendo dalla colonia albanese, ma, di fronte ai disastri militari italiani, dovette intervenire la Wermacht tedesca, che, in pochi giorni, conquistò la Jugoslavia e invase la Grecia. Nel giugno del 1941 la Germania iniziò l'invasione dell'Unione Sovietica, sostenuta anche in quest'opera dall'esercito italiano. Le armate nazi-fasciste giunsero fino a Mosca, Leningrado e Stalingrado, ma nel febbraio 1943 subirono una pesante sconfitta che le costrinse a ritirarsi disordinatamente verso ovest. In Oriente, frattanto, il Giappone nel dicembre 1941 aveva aggredito gli statunitensi, provocandone l'intervento in guerra. Nel settembre 1943 l'Italia, dopo aver perso anche la colonia libica, venne occupata per la parte meridionale dagli alleati anglo-americani.Così il 25 luglio di quell'anno il re fece arrestare Mussolini, nominando Badoglio capo del governo e il fascismo venne dichiarato decaduto.

Tesina sulla Seconda guerra mondiale


SECONDA GUERRA MONDIALE: TESINA SUPERIORI

Lo stesso governo Badoglio l'8 settembre 1943 firmò l'armistizio con gli alleati e subito dopo fuggì, assieme alla corte, a Brindisi nel territorio controllato dagli americani, mentre l'esercito tedesco invadeva l'Italia del centro-nord. Iniziò così la guerra di Resistenza in Italia, che vide contrapporsi le truppe irregolari partigiane ai soldati tedeschi occupanti e al risorto esercito fascista della Repubblica Sociale Italiana di Mussolini. Frattanto l'Armata Rossa sovietica avanzava da est e gli alleati erano sbarcati in Normandia. Nel maggio 1945 ebbe termine la guerra in Europa con la conquista dell'intera Germania da parte degli eserciti alleati. Il Giappone continuò la guerra ancora fino ad agosto, quando le due bombe atomiche americane su Hiroshima e Nagasaki posero fine al conflitto mondiale.

Riassunto della Seconda guerra mondiale


SECONDA GUERRA MONDIALE: TESINA ESAME TERZA MEDIA

Gli Antefatti 29 settembre 1938 Accordi di Monaco. Vengono sotto scritti dai rappresentanti di Francia (Daladier), Gran Bretagna (Chamberlain), Italia (Mussolini) e Germania (Hitler) al termine di un convegno tenuto nella capitale bavarese per risolvere il problema dei Sudeti, popolazioni boeme di lingua tedesca, che da tempo chiedevano l’annessione alla Germania di Hitler. A tale pretesa si era sempre opposto il governo di Praga che vedeva in tal modo minacciata la sua sicurezza e integrità nazionale, ma la impetuosa propaganda tedesca aveva spinto alla fine Francia e Inghilterra a cercare«a tutti i costi»una soluzione diplomatica del problema sollecitando l’intervento mediatore di Mussolini. Con il documento sottoscritto a Monaco, Francia e Inghilterra, giustificandosi con«il profondo realismo con cui vedono la situazione tedesca»,cedono su tutta la linea alle pretese di Hitler: si consente in definitiva alla Germania di occupare la zona dei Sudeti tra il 1°e il 10 ottobre, a patto che i tedeschi rinuncino ad ogni ulteriore ingrandi mento territoriale a danno delle nazioni confinanti.
Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Home Appunti