Le Variazioni Dell'identità - Il Tipo In Architettura - Appunti di Architettura gratis Studenti.it

Le variazioni dell'identità - il tipo in architettura: Riassunto del libro di C. M. Aris (11 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da carlottamarta

Introduzione Negli ultimi 20 anni abbiamo assistito al formarsi di una nuova corrente del pensiero architettonico che ha assunto la nozione di tipo come una delle pietre miliari della propria costruzione teorica. Nella prospettiva tipologica acquista nuova forza il valore della forma come fondamento dell’architettura. La forma è vista come portatrice di senso. Il tipo architettonico si definisce per la presenza di una invariante formale che si manifesta in esempi diversi e si situa a livello della struttura profonda della forma. L’idea di tipo si presenta come un procedimento conoscitivo attraverso il quale la realtà dell’architettura rivela il suo contenuto essenziale e come metodo operativo che costituisce la base dello stesso atto progettuale. • L’idea di tipo come fondamento epistemologico dell'architettura. Un enunciato logico sulla forma In generale ci atteniamo al significato che il termine tipo possiede nel linguaggio non specializzato, vediamo che esso equivale a una forma generale o a un insieme di proprietà che sono comuni a un certo numero di individui o di oggetti. Continua »

vedi tutti gli appunti di architettura »
Carica un appunto Home Appunti