Istologia: Appunti riassuntivi ma approfonditi di istologia generale. (4 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da giulygiuly25

Negli animali si distinguono tre livelli di organizzazione strutturale superiori al livello cellulare:  TESSUTO: Un insieme di cellule con stessa origine embrionale, specializzate ad una stessa funzione, aventi medesima struttura (forma) e legate da relazioni fisiche, scambi chimici di informazioni (attraverso ormoni, enzimi,..) e di sostanza nutritive. In base alla loro origine embrionale e alla loro funzione, i tessuti si distinguono in:  Tessuto Epiteliale o di Rivestimento  Tessuto Connettivo  Tessuto (con proprietà) Contrattile o Muscolare  Tessuto Nervoso  ORGANO: Un insieme di tessuti diversi che concorrono ad un funzione specifica.  APPARATO e SISTEMA: Un insieme di più organi che concorrono ad una funzione comune. Nel sistema gli organi presentano omogeneità nei tessuti mentre nell’apparato gli organi si diversificano per tipo di tessuti costituenti. II.1 Tessuto Epiteliale Pur essendo classificati in modo diverso, tutti i tessuti epiteliali hanno in comune il compito si rivestire ininterrottamente tutte le superfici esterne (ad es. l'epidermide) ed interne (ad es. l'epitelio del tubo digerente) del corpo. In questo tipo di tessuto le cellule sono disposte in maniera compatta. La funzione svolta è quella di proteggere l'organismo da lesioni, abrasioni, usura e dall'invasione di organismi patogeni; regola inoltre la traspirazione e la temperatura corporea. Altre funzioni sono la traspirazione, l'assunzione di sostanze nutritive, la protezione da radiazioni ultraviolette. Una superficie dello strato epiteliale poggia sempre ad uno strato sottostante, detto membrana basale. Questa membrana è costituita da un polisaccaride fibroso prodotto dalle stesse cellule epiteliali. Gli epiteli si diversificano a seconda della disposizione cellulare in:  Monostratificati (o semplici): nel caso in cui le cellule sono disposte in un unico strato.  Pluristratificati (o composti): nel caso in cui le cellule sono disposte su più strati.  Pseudostratificati: nel caso i cui i nuclei sono disposti su due o più livelli, sembrando quindi stratificati, ma tutte le cellule sono unite alla membrana basale. Gli epiteli si possono anche classificare a seconda della struttura cellulare:  Pavimentasi (o squamosi) : nel caso in cui la lunghezza e la larghezza cellulare prevalgono sullo spessore. Solitamente adibiscono ad una funzione protettiva. es. 1. Pav. Monostratificato: l’endotelio dei vasi capillari. Le cellule pavimentose monstratificate grazie alle loro caratteristiche permettono la diffusione dei gas e delle sostanze nutritive in modo veloce nonché la separazione dall’ambiente esterno del capillare. 2. Pav. Pluristartificato: l’epitelio cheratizzato (cornificato, unghie e capelli). L’epitelio più esterno prende il nome di epidermide ed è formato da cellule morte. La cheratina essendo idrofobica, rende le cellule maggiormente resistenti a Continua »

TAG: epitelio
vedi tutti gli appunti di biologia »
Carica un appunto Home Appunti