Controllo utente in corso...

Introduzione alla chimica: La chimica e il metodo scientifico d'indagine: introduzione alla chimica - word, 2 pagina/e ( formato doc)

VOTO: 0 Appunto inviato da nani

LA CHIMICA E IL METODO SCIENTIFICO D'INDAGINE LA CHIMICA E IL METODO SCIENTIFICO D'INDAGINE Noi, nella catena alimentare, siamo solo un anello, operai che trasformano un qualcosa in qualcos'altro. Questo ciclo si chiama ciclo BIOGEOCHIMICO. Noi siamo la parte biologica. ciclo BIOlogico GEOlogico CHIMICO I corpi hanno due tipi di caratteristiche: fisiche = colore, sapore, odore chimiche = modo di combinazione Per “modo di combinazione” si intende la maniera in cui gli elementi sono collegati tra loro. ES: prendiamo il composto VERONICA e stacchiamo tutti gli elementi (V E R O N I C A) ed uniamoli tra loro in modo diverso. Nascono così i composti VERO, ACINO, VINO, ROCA. 1. PERCHE' SI STUDIA LA CHIMICA? La chimica è la disciplina scientifica che studia le proprietà, la composizione e le trasformazioni delle sostanze presenti in natura o prodotte artificialmente dall'uomo. La chimica è utile, perché studia tutto ciò che è massa contribuisce al miglioramento della qualità della vita (salvaguardia dell'ambiente) permette di accostarci al mondo da un punto di vista nuovo aiuta a comprendere alcuni aspetti della realtà naturale e tecnologica in cui viviamo 2. LA NASCITA DELLA CHIMICA COME SCIENZA Fin dai tempi più antichi l'uomo cominciò a interessarsi alla struttura della materia: 2200 a.C. in Cina = si affermò l'idea che la materia fosse costituita da 5 elementi (metallo, legno, terra, fuoco, acqua 1200 a.C. in Cina = si ritenne che ogni trasformazione della materia fosse dovuta all'interazione di due principi opposti (yang e yin) 460-370 a.C. in Grecia = Democrito suppose che la materia fosse costituita da particelle invisibili e indivisibili, gli atomi 384-323 a.C. in Grecia = Aristotele unì ai 4 elementi tradizionali (aria, terra, fuoco, acqua) un quinto, l'etere, che riempirebbe tutto l'Universo 200-300 d.C. in Egitto = gli alchimisti si possono considerare gli antenati dei chimici XVII secolo =si comincia a delineare la chimica come scienza. Il chimico Boyle sostenne la validità del metodo scientifico. 1700 = dopo Boyle venne Lavoisier, che può essere considerato il padre della chimica moderna. Con lui la chimica diventa una scienza sperimentale, cioè basata sull'osservazione e sull'esperimento. 3. LE BRANCHE DELLA CHIMICA La chimica spazia su un campo di indagine assai vasto. In essa si possono identificare due indirizzi principali: chimica organica = si occupa dello studio dei composti del carbonio, molti dei quali sono esseri viventi chimica inorganica = si interessa dello studio degli elementi e dei loro composti, tranne il carbonio Esistono però altre brache: chimica analitica, chimica fisica, biochimica, elettrochimica, geochimica, chimica industriale. Oggi esse tendono a integrarsi sia come corpo di conoscenze, sia come procedimenti di indagine. 4. IL METODO SPERIMENTALE Ciò che distingue uno scienziato è l'atteggiamento problematico con cui si accosta alla realtà. Nel corso delle sue ricerche lo scienziato usa il metodo speri Continua »

vedi tutti gli appunti di chimica »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.232616901398 secondi