Diritto Pubblico: Il diritto, l’ordinamento, la norma giuridica (48 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da sarastor

Il DIRITTO è un sistema di regole la cui funzione è quella di risolvere i conflitti fra gli uomini con l’applicazione di regole predeterminate che stabiliscono quale fra gli interessi in conflitto sia degno di protezione e debba prevalere. Tutto il diritto si scompone in due grandi sistemi di norme: DIRITTO PRIVATO e DIRITTO PUBBLICO. • Diritto Privato o Diritto Comune, applicabile tanto nei rapporti tra soggetti privati quanto nei rapporti ai quali partecipa lo Stato o altro ente pubblico (salvo che non sia espressamente specificato che tali norme debbano essere applicate solo ai privati) • Il Diritto Pubblico riguarda solo i rapporti ai quali partecipa lo Stato o altro ente pubblico, quali enti dotati di sovranità. E’ il sistema di norme che regola i presupposti, le forme e i modi di esercizio della sovranità. In particolare regola: a) L’organizzazione dello Stato, cioè i modi di formazione, la composizione e le attribuzioni dei suoi apparati legislativi, esecutivi e giudiziari; e l’organizzazione degli altri enti pubblici. b) I rapporti autoritativi, cioè basati sull’esercizio di poteri sovrani, che lo Stato o altro ente pubblico stabilisce con singoli individui o con enti. Il diritto pubblico si articola a sua volta in: Diritto costituzionale (diritto generale dello Stato diretto allo studio della Costituzione); Diritto amministrativo (riguarda l’organizzazione e l’attività degli organi statali e degli enti pubblici minori; la cosiddetta Pubblica Amministrazione); Diritto penale (regola la potestà punitiva dello Stato; stabilisce quali fatti costituiscono reato e quali pene si possono applicare a che li commette); Diritto processuale, distinto in civile, penale e amministrativo (ha per oggetto l’ordinamento giudiziario e la funzione giurisdizionale, ovvero l’attività dei giudici di applicazione del diritto ai casi concreti). Il diritto privato si suddivide in: Diritto civile (si occupa delle persona, della famiglia, delle successioni, della proprietà, delle obbligazioni, dei contratti e della tutela dei diritti) Diritto commerciale (che regola l’impresa e l’imprenditore, i titoli di credito, il fallimento…) Diritto del lavoro (che si occupa dei rapporti di lavoro subordinato) Diritto agrario (che regola i rapporti giuridici connessi all’esercizio delle attività agricole). La parola “diritto” ha un doppio significato: in senso OGGETTIVO per indicare le norme giuridiche, ossia le norme che prescrivono agli individui dati comportamenti; in senso SOGGETTIVO (è un interesse protetto dal diritto oggettivo) per indicare la pretesa di un soggetto a che altri assumano il comportamento prescritto da una norma, nel proprio interesse. Entro la categoria dei diritti soggettivi si distinguono due grandi sottocategorie: Continua »

vedi tutti gli appunti di diritto-pubblico »
Carica un appunto Home Appunti