Economia aziendale: i principi contabili

Appunto inviato da ema5 Voto 7

la differenza tra principi contabili nazionali e internazionali. Le clausole generali e i principi di redazione del bilancio. Infine le varie valutazioni: immobilizzazioni, crediti, debiti, rimanenze (7 pagine formato doc)

ECONOMIA AZIENDALE: I PRINCIPI CONTABILI

Il ruolo della normativa e dei principi contabili nelle valutazioni.
Partiamo dal presupposto che il bilancio d’esercizio deve assolvere contemporaneamente a due finalità:
•    Una finalità conoscitiva interna all’impresa;
•    Una finalità informativa verso l’esterno.
La normativa civile. Nel nostro Paese la tutela di questo interesse è stata finora esercitata dalla normativa civile, che nel tempo ha affinato le norme volte a tutelare i soggetti esterni interessati al bilancio:
•    Rendendo obbligatoria la diffusione dei bilanci delle società di capitali, attraverso il deposito in pubblici uffici (ora presso le camere di commercio);
•    Definendo i principi generali e i criteri per la sua valutazione;
•    Definendo i criteri per la valutazione delle poste in bilancio;
•    Definendo la struttura, il contenuto e i documenti informativi che compongono il bilancio;
•    Obbligando le imprese quotate in borsa alla revisione del bilancio da parte di soggetti esterni.
A partire dal 2006 alcuni tipi di imprese non devono più attenersi, nella redazione del bilancio, alla normativa civilistica, bensì ai principi contabili internazionali IAS/IFRS emanati dallo IASB. Ma questo cambiamento riguarda solamente le imprese di grandi dimensioni oppure con titoli quotati sui mercati dei capitali.

Principi contabili del bilancio d'esercizio: appunti


I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Principi contabili nazionali. La normativa civile è affiancata da un insieme di regole che hanno origine nell’iniziativa privata, che vengono indicate come principi contabili.
Quando si parla di principi contabili, si fa generalmente riferimento a principi contabili emanati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e dal Consiglio Nazionale dei Ragionieri e che ora vengono rivisti e completati dall’Organismo Italiano di Contabilità. Le funzioni di quest’ultimo organismo sono:
•    Manutenzione dei principi contabili;
•    Attenzione all’evoluzione contemporanea dei principi contabili internazionali.
Principi contabili internazionali. Quando si fa riferimento ai principi contabili internazionali ci si vuole riferire agli standard contabili dell’International Accounting Standards Boards(IASB) che prendono il nome di:
•    IAS;
•    IFRS.
Il ruolo degli IAS/IFRS assume rilevanza anche nel nostro Paese, perché essi costituiscono un punto di riferimento imprescindibile nel processo di sviluppo e di aggiornamento della prassi contabile e perché essi hanno di fatto completamente “soppiantato” la normativa civile e i principi contabili nazionali(regolamento europeo 1606/2002.
Le differenze tra P.C.N. e P.C.I. sono:
•    Differenze di riconoscimento;
•    Differenza di valutazione;
•    Differenza della rappresentazione del bilancio;
•    Differenze relative alle modalità con le quali si descrive il CE.

Il bilancio d'esercizio: riassunto