Rielaborazione del conto economico

Appunto inviato da glorya Voto 5

La trasformazione del CE obbligatorio per legge in CE riclassificato rappresenta, come per lo stato patrimoniale, un’operazione preliminare all’analisi di bilancio. (6 pagine formato doc)

RIELABORAZIONE DEL CONTO ECONOMICO RIELABORAZIONE DEL CONTO ECONOMICO La trasformazione del CE obbligatorio per legge in CE riclassificato rappresenta, come per lo stato patrimoniale, un'operazione preliminare all'analisi di bilancio. A tale scopo è necessario suddividere la gestione dell'impresa in 4 aree di gestione: gestione caratteristica gestione patrimoniale o atipica gestione finanziaria gestione straordinaria Lo scopo della separazione dell'unitaria gestione d'impresa nelle sopra citate gestioni parziali è quello di evidenziare i risultati intermedi di ciascuna area di gestione, per individuare il fattore o le cause principali della redditività d'impresa. In particolare viene calcolato il risultato parziale o intermedio di ciascuna area di gestione, allo scopo di individuare il contributo che ciascuna di essa ha fornito al reddito complessivo. La gestione caratteristica, che rappresenta il nucleo trainante della gestione d'impre-sa, dovrebbe fornire il contributo più elevato. Il reddito prodotto dalla gestione caratteristica si chiama REDDITO OPERATIVO ed è il più significativo. Inoltre è possibile suddividere la gestione caratteristica in 3 sottoaree: gestione industriale: accoglie tutti i ricavi caratteristici ed i costi sostenuti per realizzare il processo di trasformazione fisico-tecnica delle materie prime in prodotti finiti; gestione commerciale: accoglie solo i costi sostenuti per la commercializzazione dei prodotti; gestione amministrativa: accoglie solo i costi sostenuti per l'amministrazione dell'impresa. Allo scopo di calcolare il risultato della gestione industriale (ricavi caratteristici - costi industriali), separandolo dai costi commerciali e amministrativi, è necessario suddividere i costi per destinazione. Nel conto economico obbligatorio per legge i costi sono classificati per natura (in base alla natura del fattore produttivo) e la contabilità generale non fornisce informazioni utili a riclassificare i costi per destinazione. La contabilità analitica, invece, destinata alla direzione aziendale, al fine di controllare l'economicità della gestione d'impresa e guidarla al raggiungimento degli obiettivi programmati e quindi potenziarne l'efficienza, consente di suddividere i costi della gestione caratteristica nelle tre sottoaree in cui questa si suddivide, individuando i costi industriali, i costi commerciali e i costi amministrativi. Poiché la contabilità analitica, a differenza del bilancio obbligatorio, è un documento non pubblico, ma interno e contenente informazioni riservate, l'analista esterno non può consultarla e, quindi, non è in grado di suddividere i costi per destinazione. Esistono due configurazioni di CE riclassificato, che differiscono fra loro per il modo con il quale calcolano il reddito operativo: Conto economico a valore della produzione e a valore aggiunto: calcola il reddito operativo classificando i costi per natura; Conto economico a costi e ricavi della produzione venduta: calcola il reddito opera