Appunti per Diritto: A detta dell'autrice, sono bigliettini per eventuali compiti in classe, basta solo adattare il documento alla grandezza desiderata... (file .doc, 4 pag) ( formato doc)

VOTO: 0 Appunto inviato da nerazzurro

Le imposte dirette sul patrimonio colpiscono il valore del p Le imposte dirette sul patrimonio colpiscono il valore del p.n. , considerato come fonte autonoma di cap. contr. In Italia c'è l'ICI,l'imposta di registro e sulle successioni. Può essere ordinaria(è annuale ed è commisurata al valore del p.n. del contribuente, aliquote proporzionali di entità ridotta, impiegata per una + equa giustizia) e straordinarie(applicata occasionalmente). Le imposte indirette colpiscono le manifestazioni indirette della cap. contr., le caratteristiche generali sono l'elasticità(con l'aumentare del reddito nazionale aumentano anche i consumi) e sono divisibili(i contribuenti pagano all'atto dell'acquisto); le imposte generali sugli scambi(imposte indirette che colpiscono gli scambi di beni e servizi fra produttori, commercianti e consumatori; IVA; vantaggi = vasta base cioè elevato gettito, l'incidenza è scarsamente avvertibile, commisurate ai prezzi, combattono l'inflazione; svantaggi = trattamento sfavorevole per le merci esportate, distribuzione iniqua del carico tributario) Le imposte speciali sui consumi(colpiscono il reddito nel momento in cui viene speso, si riferiscono solo ad alcuni beni e servizi, es. imposte di fabbricazione, caratteristiche = elasticità, divisibilità, economicità di gestione; per lo Stato non è facile decidere chi colpire, infatti se colpisce beni di prima necessità, diventa regressiva in quanto colpisce i + poveri) Le imposte sui trasferimenti(colpiscono gli atti di trasmissione della proprietà, di costituzione di diritti reali sulle cose altrui, es. imposta di bollo e di registro) I dazi doganali( vengono riscosse nel momento in cui una merce entra nel territorio nazionale, ne esce o lo attraversa; sono divisi per finalità = dazi protettivi -proteggono la produzione interna- e dazi fiscali -procurare entrate allo Stato-, tecnicamente = dazi specifici -calcolati in relazione alla quantità della merce- e dazi ad valoreum -commisurati al valore della merce-, stanno perdendo importanza. Il principio della cap. contr. è alla base di tutte le teorie moderne, per cui il carico tributario deve essere suddiviso in modo da rispettare le esigenze di giustizia sociale. Principio del sacrificio uguale di J. S. Mill( ciascun contr. deve pagare l'imp. In modo che il suo sacrificio sia = a quello di tutti gli altri: l'utilità tot. che l'imp. gli sottrae deve uguagliare quella detratta a tutti gli altri sogg. ; non porta a conclusioni nella scelta fra proporzionale e progressiva, lascia indeterminato il problema della scelta dell'imposta ottimale); Principio del sacrificio proporzionale di Cohen Stuart( l'imp. deve essere distribuita fra i cittadini in modo che ciascuno sopporti la stessa proporzione di sacrificio: ogni contr. deve pagare l'imp. in modo che per tutti sia = il rapporto fra utilità tot. sottratta dall'imp. e l'utilità tot. precedente il prelievo dell'imp.; cioè la progressiva); Principio del sacrificio minimo di Edgeworth( le imp. de Continua »

vedi tutti gli appunti di economia »
Carica un appunto Home Appunti