San Tommaso: San Tommaso fu il massimo esponente della Scolastica e fu coluì che fondò la filosofia cristiana. ( 1 pag - formato word) ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da bunnybugs

San Tommaso San Tommaso San Tommaso fu il massimo esponente della Scolastica e fu coluì che fondò la filosofia cristiana. Come esempio della filosofia cristiana prese la Filosofia Aristotelica, anche se Aristotele era ateo, e non quella Platonica (per il dualismo). San Tommaso affrontò il problema tra il pensiero Aristotelico e quello Cristiano: si era sempre pensato che il rapporto tra fede e ragione non poteva esistere perché la ragione aveva come contenuto l'immanente. San Tommaso quindi li considerò come due strade parallele perché sosteneva che non si poteva raggiungere all'esistenza di Dio attraverso la ragione perché essa doveva pure un limite, ma sostenne anche che la ragione aiutava ad individuare l'esistenza di Dio attraverso la fede e con delle domande; infatti la fede doveva essere "illuminata" dalla ragione. Se ci riferiamo a Dante egli aveva rappresentato il cammino dell'uomo per raggiungere Dio (Inferno, Purgatorio e Paradiso). Poi al cospetto di Dio la ragione crolla e quindi subentra la fede. San Tommaso incominciò ad affrontare il problema dell'essere e riprese in gran parte la metafisica aristotelica. Egli sostenne che la realtà era formata da essenze che attraverso le quali noi riuscivamo a indicare ciò che una realtà è; ma questa essenza aveva bisogno dell'esistenza, così ogni ente era formato da essenza ed esistenza. L'essenza si poteva indicare con la potenza poiché quando parliamo di essenza, parliamo della possibilità che un ente si realizzi e l'esistenza quindi coincideva nell'atto, cioè in una realtà attuata. Inoltre San Tommaso spiegò che ci doveva essere una essenza iniziale che aveva dato origine all'esistenza di tutti gli enti: e questa è Dio, poiché è sostanza prima. Dio è quindi pura essenza e invece la natura e tutti gli enti sono essenza ed esistenza. Fa anche la differenza tra essere reale e divino: l'essere reale ha bisogno dell'esistenza, l'essere divino non ha bisogno dell'esistenza poiché è pura essenza. Fa differenza anche tra ente logico (come la vista) ed ente reale che è una realtà che ha esistenza ed essenza. Continua »

vedi tutti gli appunti di filosofia »
Carica un appunto Home Appunti