Sigmund Freud

Appunto inviato da peppep Voto 3

Freud e la teoria psicanalitica (2 pagine formato doc)

KIERKEGAARD SIGMUND FREUD Inizialmente è un medico ma la sua attività s'intreccia con lo studio psicanalitico. In questo periodo storico il concetto di pazzia e patologia psichica cambia rispetto al passato: Grecia ? oracoli/veggenti idolatrati ? vita particolare, isolata Medioevo ? pazzia vista come dissenso religioso. Ad esempio le streghe erano considerate donne con abilità intellettuali maggiori rispetto al resto degli essere umani e per questo pensavano fossero indemoniate (venivano infatti uccise al rogo). '500-'600 ? la pazzia non è considerata ancora malattia. I pazzi venivano isolati e uccisi. '800 ? la pazzia è considerata una malattia. Si cominciano approcci di tipo terapeutico. I malati cominciano ad essere curati negli ospedali, in cui i metodi erano molto strani: camicie di forza, elettroshock, salassi. Veniva utilizzato un metodo empirico senza uno studio a priori della malattia. Freud comincia a lavorare in un ospedale psichiatrico di Parigi. Ha anche uno studio privato dove ha pazienti donne dai 30 ai 50 anni. Insieme ad altri medici mette a punto una nuova pratica: l'ipnosi. Questa si vasa sul controllo esterno dei pensieri senza che l'interessato se ne accorga. Le pazienti di Freud durante le sedute ipnotiche parlano di avvenimenti che in realtà non sono mai avvenuti. La frequenza di queste confessioni fa pensare che esisteva una vita interiore di cui non siamo consapevoli. Le sedute ipnotiche erano efficaci per un certo periodo di tempo ed eliminavano i sintomi che provavano le pazienti, ma poi i sintomi ritornavano sotto altra specie. Questo avveniva perché lo stato ipnotico essendo passivo, la paziente non rielaborava mentalmente ciò che avveniva, quindi il tempo di assenza della patologia era solo temporanea. Il rapporto medico-paziente evolve in una confidenza, per cui le pazienti raccontano fatti di vita privata e sogni che fanno. Freud ricostruisce e collega tutti gli eventi che gli vengono raccontati. Freud delinea un concetto di psiche: vita interiore che influisce sui nostri comportamenti. Secondo Freud è costituita di 3 parti dette ISTANZE PSICHICHE: INCONSCIO ? sede delle pulsazioni IO ? instanza che media tra bisogni/pulsioni dell'inconscio e la realtà esterna (parte razionale) SUPERIO ? mosso da forze inconsce che censura i comportamenti inadeguati rispetto all'aspetto etico. Il Superio si instaura dall'educazione infantile e può portare essere: Superio forte (divieti rigidi) ? troppe censure, comportamenti inibiti Superio debole (divieti poco rigidi) ? poche o nessuna censura, comportamenti eccessivi Freud intuisce che il sogno può essere molto significativo nell'analisi psichica; nota, infatti, che il racconto del sogno è fatto con toni emotivi forti da parte dei pazienti. Perché è così forte? Perché probabilmente dietro il sogno c'è un significato che va oltre ciò che appare. Il punto di unione tra ciò che appare e ciò che non appare e ciò che è visibile si chiama simbolo. Il sistema simbolico non è fisso, ma