Domande Terza Prova Di Filosofia - Appunti di Filosofia gratis Studenti.it

Domande terza prova di filosofia: Ecco i temi principali di alcuni autori di filosofia riassunti in poche righe ed adattate alla terza prova della maturitÓ: Hegel, Fichte, Schopenhauer, Kierkegaard, Marx, Nietzsche, Heidegger, Freud, Gadamer, Jonas (4 pagine formato )

VOTO: 6 Appunto inviato da francescochiocci

Schopenhauer:
volontà cieca
La volontà cieca è una forza istintiva che non vuole altro che volere. Si oggettiva nella natura e in tutte le cose come energia irrazionale: nella gravitazione, nel magnetismo, nell’energia elettrica, nella vita vegetativa e in quella animale. Si manifesta anche nell’uomo in forma più elevata, cioè come pensiero o coscienza. La volontà si determina inizialmente in una molteplicità di idee che rappresentano modelli universali. In seguito le idee si individualizzano nello spazio e nel tempo e danno luogo ad un numero infinito di esseri concreti e particolari.

NASCITA DELLA FILOSOFIA (Clicca qui >>)

Pessimismo
Volere significa desiderare e desiderare implica uno stato di bisogno poiché si desidera e si vuole solo ciò che non si ha e ciò comporta infelicità. Quando un desiderio è soddisfatto, sorgono infiniti desideri che portano un soffrire senza fine ed anche se i desideri cessassero, il dolore non verrebbe meno, ma vi si sostituirebbe la noia. Dunque l’infelicità è continua e il piacere è solo una pausa tra un dolore e un altro. Ed anche il suicidio non può liberare dalla dolorosa volontà di vivere, con la quale l’uomo non rinuncia alla vita ma manifesta la sua volontà di vivere in modo diverso.

INTRODUZIONE ALLA FILOSOFIA (Clicca qui >>)

Liberazione
Secondo Schopenhauer, è possibile liberarsi dal dolore e dal male attraverso l’arte, la giustizia, la compassione e l’ascesi. L’arte è sospensione della volontà e contemplazione disinteressata del bello. Con questa contemplazione, l’uomo riesce a dimenticare la propria individualità e le cose del mondo. La musica è la forma più perfetta dell’arte perché, non essendo imitazione, è autonoma. La giustizia è un freno all’egoismo, cioè la volontà di vivere di ogni uomo. Con essa, egli riesce a rispettare la volontà altrui. La compassione è partecipazione al dolore altrui. L’uomo quindi vive in solidarietà con gli altri uomini. L’ascesi è l’annullamento totale della volontà di vivere. Con essa, l’uomo si rifugia nella non volontà che è l’aspirazione ad essere assorbito nel nulla. Continua »

vedi tutti gli appunti di filosofia »
Carica un appunto Home Appunti