Controllo utente in corso...

Seneca, pensiero e filosofia: Vita, opere, pensiero filosofico e politico di Seneca (file.doc, 2 pag) ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da giustiziere6

SENECA SENECA VITA Seneca nasce nel 40 a.C. in Spagna, è sia questore sia senatore, fa parte del senato, ma ha rapporti difficili con il potere: - Caligola lo condanna a morte - Claudio lo manda in esilio in Corsica Seneca fu richiamato da Agrippina a Roma per educare il figlio Nerone e alla morte di Claudio, sali' temporaneamente al potere Agrippina, ma Nerone crescendo si sentiva soffocato sia dalla madre sia da Seneca e decise di uccidere la madre e di distaccarsi dal filosofo. Seneca poiché non poteva più svolgere alcun ruolo nella vita politica si ritirò dall'attività pubblica, ma l'imperatore non aspettava altro che la prima occasione per sopprimerlo. Questa gli venne offerta nel 65 a. C. quando Seneca fu accusato di aver partecipato alla congiura dei Pisoni, dopo aver ricevuto l'ordine dall'imperatore di uccidersi il filosofo si tagliò le vene. Da queste prime notizie si ricavano due aspetti fondamentali: - Seneca stoico: partecipa alla vita politica e a quella di corte, è tentato dal denaro e dall'amore. Il “sapiens” è colui che è attivo nella vita politica. Dello stoicismo rifiuta il dogmatismo e l'astrattismo teorico. - Seneca epicureo: ritirato in se stesso, pensatore, rifiuta la vita pubblica OPERE OPERE FILOSOFICHE Opera filosofica molto importante è “ 12 libri di dialoghi”, di cui prendiamo in considerazioni solo alcuni scritti: de otio è l'ottavo libro e si tratta il tema del rapporto tra la vita attiva e la vita contemplativa. Seneca esalta la vita contemplativa poiché costituisce l'occasione per ritrovarsi e migliorarsi de tranquillitate è il nono libro ed è l'unico strutturato in forma di vero e proprio dialogo. Seneca in questo trattato da consigli sul come raggiungere un equilibrio interiore de brevitate vitae è il decimo libro. In questo trattato il filosofo sostiene che la vita è breve solo per chi consuma inutilmente il tempo. E' un dialogo estremamente moderno. Seneca scrive questi testi per convincere se stesso, egli è sempre indeciso e confuso. Non hanno la struttura dialogica, sono conversazioni con interlocutori che sono al tempo stesso i destinatari. Molto importante per seneca sono le lettere con le quali permette di studiare se stessi e quello che ci circonda, a differenza di Cicerone che voleva trasmettere con le lettere le sue idee. Per esempio nelle lettere a Lucilio, che rappresenta un ideale ascoltatore, sono riassunte le idee di Seneca sull'eguaglianza degli uomini compresi gli schiavi e le tematiche sull'amicizia e sulla società. OPERE POLITICHE Le opere politiche più importanti sono: de clementia è dedicata al neo- imperatore Nerone e cerca di convincerlo ad essere clemente piuttosto che crudele. Il perdono e la clemenza sono indici di superiorità de beneficiis Seneca afferma che l'uomo è un animale politico e quindi propenso ad unirsi con gli altri nella società, poiché l'uomo singolo non avrebbe possibilità di difendersi OPERE DRAMMATICHE Seneca scrive anche molte tragedie delle qu Continua »

TAG: caligola PERSONE: seneca, nerone
vedi tutti gli appunti di filosofia »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.156324863434 secondi