Fisiologia:Membrana Plasmatica,Potenziale D' Azione: Appunti di Fisiologia riguardanti citologia e il potenziale d'azione, appositamente per studenti di infermieristica. (8 pagine formato doc)

VOTO: 8 Appunto inviato da christianstothelions

Untitled FISIOLOGIA DELL'UOMO LA MEMBRANA PLASMATICA Ogni cellula è circondata dalla MEMBRANA PLASMATICA o PLASMALEMMA, che separa il citoplasma dall'ambiente extracellulare. La MEMBRANA PLASMATICA (M. P.) funge da barriera selettiva che permette alla cellula di mantenere una composizione del citoplasma differente da quella dei LIPIDI EXTRACELLULARI. I principali costituenti della M.P. : LIPIDI PROTEINE I LIPIDI sono rappresentati dai fosfolipidi, contenenti COLINA, COLESTEROLO, GLICOLIPIDI. I fosfolipidi presenti nelle M.P. sono di solito costituiti da 1 ACIDO GRASSO SATURO; 1 ACIDO GRASSO INSATURO con uno o più doppi legami che piegano la catena alifatica. Lo scheletro della M.P. è costituito dai fosfolipidi, molecole antipatiche che in ambiente acquoso assumono la forma di doppio strato. La flessibilità e la rigidità della membrana sono regolate dalla presenza o meno di CATENE INSATURE e di quantità considerevoli di colesterolo. Nella M.P. è possibile identificare ENZIMI, RECETTORI, ANTIGENI, che interagiscono con altre cellule o con sostanze regolatrici presenti nel liquido extracellulare.Le PROTEINE DI MEMBRANA sono classificabili in: PROTEINE INTRINSECHE immerse nel doppio strato lipidico.Attraversano da parte a parte la M.P. PROTEINE ESTRINSECHE situate sulla superficie della membrana. Un'altra classe è rappresentata dalle MOLECOLE RECETTORE. Queste sono una sorta di “antenne” che, legando molecole specifiche a cui sono altamente affini, “sentono” un messaggio chimico e lo trasmettono.Quando si legano avviene il legame chimico tra il 1° messaggero e il recettore. Il 1° messaggero arriva in prossimità del recettore e avviene il legame che porta un cambiamento nella molecola del recettore. Questo cambiamento porta all'attuazione di altre molecole nel versante intracellulare che a loro volta scatenano una reazione biochimica. Queste molecole prendono il nome di G-PROTEIN o PROTEINE G. Reazione dove verranno coinvolti degli enzimi o proteine canale. Gli enzimi sporgono essenzialmente sul lato interno della membrana e, se attivati, scindono i loro substrati in molecole chiamate SECONDI MESSAGGERI che hanno il compito di trasferire il messaggio chimico agli anelli di una catena biochimica fino ad arrivare al NUCLEO, dove vengono attivati i geni della risposta cellulare.Nel caso di PROTEINE CANALE, si tratta di proteine intrinseche che, cambiando conformazione, permettono l'apertura del PORO-CANALE e lasciano passare specie ioniche che rappresentano, in questo caso, i secondi messaggeri citoplasmatici. MECCANISMI DI CONTROLLO “DA” E “VERSO” LA CELLULA Le membrane biologiche sono BARRIERE DI PERMEABILITA' che impediscono, a gran parte delle molecole presenti nei sistemi viventi solubili in H2O, di diffondere.Alcune molecole idrosolubili, però, attraversano il doppio strato, come avviene per alcuni fattori il cui passaggio da un lato all'altro della M.P. è di importanza vitale per la cellula. Le memb Continua »

vedi tutti gli appunti di fisiologia »
Carica un appunto Home Appunti