Sudafrica: Descrizione fisica e politica del Paese. (6 pagine, formato word) ( formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da adriciscato

Untitled REPUBBLICA SUDAFRICANA CAPITALE: Pretoria (Citt del Capo) DISTR. DEL TERRITORIO: SUPERFICIE: 1.221.037 kmq 1) arativo: 10,8% LINGUA: inglese, afrikaans, xhosa, zulu 2)pascoli: 66,6% RELIGIONE: protestante 3)boschi: 6,7% MONETA: rand 4)incolto: 15,9% POPOLAZIONE: 41.240.000 abitanti DENSITA': 33,8 abitanti/kmq DISTR. DEGLI ADDETTI: INCREMENTO ANNUO: 2,15% 1)agricoltura: 13,5% MORTALITA' INFANTILE: 53% 2)industria: 32% GOVERNO: repubblica presidenziale 3)terziario: 54,5% PNL PRO CAPITE: 3.010 $ sul totale della popolazione:36,1% La Repubblica del Sud Africa, uno Stato dell'Africa australe, confinante con la Namibia a NO, il Botswana e lo Zimbabwe a nord, il Mozambico e lo Swaziland a NE, bagnata dall'Oceano Indiano a est e a SE e dall'oceano Atlantico a SO e a ovest La Repubblica Sudafricana formata dalle province del Capo, del Natal, del Transvaal e dello Stato libero d'Orange. Comprende inoltre, dal 1947, le isole del Principe Edoardo e le isole dei Pinguini, che fanno parte della Provincia del Capo. Il territorio suddiviso in 9 delle province Il rilievo Il territorio della Repubblica Sudafricana costituito essenzialmente da un basamento di terreni molto antichi, di tipo cristallino, sottoposti in seguito a movimenti tettonici di corrugamento (soprattutto in epoca ercinica) e di fratturazione; su questo basamento cristallino si depositarono nelle varie epoche geologiche rocce sedimentarie di origine marina, durante le trasgressioni dell'era primaria, e di origine continentale, dovute all'erosione subaerea dei rilievi nelle ere successive, durante le quali si verificarono anche effusioni di colate laviche. Nel suo aspetto attuale la morfologia caratterizzata da vaste formazioni tabulari centrali, digradanti verso NO e verso la conca del Kalahari, e delimitate verso sud e verso est da catene pi elevate e dalla cosiddetta grande scarpata (Great Escarpment), cio il margine rialzato degli altipiani interni, sovrastante le pianure che si estendono lungo la costa. Questo margine si presenta meno largo ed elevato a ovest, mentre a sud particolarmente largo e complesso, con una serie di catene che si susseguono da ovest a est (Roggeveld, Nuweveld, Sneeuberg, Stormberge), comprese fra i 1.600 e i 2.800 m e dominanti un primo bacino interno costituito dal Gran Karroo (600- 1.000 m d'alt.), a sua volta separato dal Piccolo Karroo o Karroo meridionale (300-450 m d'alt.) da altre dorsali montuose (monti Swartberg, Baviaanskloof); pi a sud ancora si stendono le catene costiere (montagna della Tavola, Boschjesveld, Lange Berge, Outenikwa Berge). I rilievi pi imponenti si trovano all'est, ove si innalzano i monti dei Draghi (Drakensberge), che superano i 3.000 m d'alt. (3.482 nel monte Thabantshonyana, oggi Thabana Ntlenyana). Con una serie di scarpate a gradinata essi dominano la fascia costiera, che in quel punto si presenta assailimitata. Verso nord essi lasciano il posto a rilievi pi isolati e molto pi bassi. Nel Transvaal si erge Continua »

vedi tutti gli appunti di geografia »
Carica un appunto Home Appunti