Sudafrica: Descrizione fisica e politica del Paese. (6 pagine, formato word) ( formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da adriciscato

Untitled REPUBBLICA SUDAFRICANA CAPITALE: Pretoria (Città del Capo) DISTR. DEL TERRITORIO: SUPERFICIE: 1.221.037 kmq 1) arativo: 10,8% LINGUA: inglese, afrikaans, xhosa, zulu 2)pascoli: 66,6% RELIGIONE: protestante 3)boschi: 6,7% MONETA: rand 4)incolto: 15,9% POPOLAZIONE: 41.240.000 abitanti DENSITA': 33,8 abitanti/kmq DISTR. DEGLI ADDETTI: INCREMENTO ANNUO: 2,15% 1)agricoltura: 13,5% MORTALITA' INFANTILE: 53% 2)industria: 32% GOVERNO: repubblica presidenziale 3)terziario: 54,5% PNL PRO CAPITE: 3.010 $ sul totale della popolazione:36,1% La Repubblica del Sud Africa, è uno Stato dell'Africa australe, confinante con la Namibia a NO, il Botswana e lo Zimbabwe a nord, il Mozambico e lo Swaziland a NE, bagnata dall'Oceano Indiano a est e a SE e dall'oceano Atlantico a SO e a ovest La Repubblica Sudafricana è formata dalle province del Capo, del Natal, del Transvaal e dello Stato libero d'Orange. Comprende inoltre, dal 1947, le isole del Principe Edoardo e le isole dei Pinguini, che fanno parte della Provincia del Capo. Il territorio è suddiviso in 9 delle province Il rilievo Il territorio della Repubblica Sudafricana è costituito essenzialmente da un basamento di terreni molto antichi, di tipo cristallino, sottoposti in seguito a movimenti tettonici di corrugamento (soprattutto in epoca ercinica) e di fratturazione; su questo basamento cristallino si depositarono nelle varie epoche geologiche rocce sedimentarie di origine marina, durante le trasgressioni dell'era primaria, e di origine continentale, dovute all'erosione subaerea dei rilievi nelle ere successive, durante le quali si verificarono anche effusioni di colate laviche. Nel suo aspetto attuale la morfologia è caratterizzata da vaste formazioni tabulari centrali, digradanti verso NO e verso la conca del Kalahari, e delimitate verso sud e verso est da catene più elevate e dalla cosiddetta grande scarpata (Great Escarpment), cioè il margine rialzato degli altipiani interni, sovrastante le pianure che si estendono lungo la costa. Questo margine si presenta meno largo ed elevato a ovest, mentre a sud è particolarmente largo e complesso, con una serie di catene che si susseguono da ovest a est (Roggeveld, Nuweveld, Sneeuberg, Stormberge), comprese fra i 1.600 e i 2.800 m e dominanti un primo bacino interno costituito dal Gran Karroo (600- 1.000 m d'alt.), a sua volta separato dal Piccolo Karroo o Karroo meridionale (300-450 m d'alt.) da altre dorsali montuose (monti Swartberg, Baviaanskloof); più a sud ancora si stendono le catene costiere (montagna della Tavola, Boschjesveld, Lange Berge, Outenikwa Berge). I rilievi più imponenti si trovano all'est, ove si innalzano i monti dei Draghi (Drakensberge), che superano i 3.000 m d'alt. (3.482 nel monte Thabantshonyana, oggi Thabana Ntlenyana). Con una serie di scarpate a gradinata essi dominano la fascia costiera, che in quel punto si presenta assailimitata. Verso nord essi lasciano il posto a rilievi più isolati e molto più bassi. Nel Transvaal si erge Continua »

vedi tutti gli appunti di geografia »
Carica un appunto Home Appunti