Oceano indiano: Piccola ricerca sull'oceano indiano. (fil .doc, 1 pag) ( formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da crycall2000

OCEANO INDIANO OCEANO INDIANO Superficie 73 milioni di km▓ ProfonditÓ massima 7.725 m ProfonditÓ media 3.890 m L'Oceano Indiano, il meno esteso dei tre maggiori oceani, ricopre un'area di 73 milioni di km▓, il 20% circa della superficie totale degli oceani della Terra, e si estende per la maggior parte nell'emisfero australe bagnando le coste di Asia, Africa, Australia e Antartide. Le sue acque si mescolano a quelle dell'Oceano Atlantico a ovest e dell'Oceano Pacifico a est, mentre il Canale di Suez, in Egitto, garantisce il collegamento con il Mar Mediterraneo. I principali mari periferici dell'Oceano Indiano sono il Mar Rosso, il Golfo Persico, il Mare Arabico e il Golfo del Bengala che, generalmente poco profondi, sono fiancheggiati da strette piattaforme continentali. Nelle sue acque si trovano due grandi isole continentali, Madagascar e Sri Lanka. Tra le isole minori sono le Maldive e le Mauritius. Dall'Africa si gettano nell'Oceano Indiano i fiumi Limpopo e Zambesi, mentre dall'Asia affluiscono l'Irrawaddy, il Brahmaputra, il Gange e l'Indo. I venti che soffiano sull'Oceano Indiano sono in genere moderati, con frequenti e lunghi periodi di calma; occasionalmente, tuttavia, si verificano tempeste tropicali. Il clima dell'Oceano Indiano Ŕ caratterizzato dalla presenza dei monsoni , venti stagionali a circolazione annua. La profonditÓ media dell'Oceano Indiano Ŕ 3.890 m. Sulle scogliere continentali del Golfo Persico si trovano ampi giacimenti di petrolio e gas naturali, mentre nel Mar Rosso sono stati individuati sedimenti contenenti minerali di ferro e di rame. Continua »

vedi tutti gli appunti di geografia »
Carica un appunto Home Appunti