Foresta Amazzonica: ricerca

Appunto inviato da Voto 7

Ricerca dettagliatissima sulla Foresta Amazzonica: deforestazione, indios, territorio, clima, idrografia e risorse economiche (3 pagine formato doc)

FORESTA AMAZZONICA: RICERCA

Ricerca sull’Amazzonia. Amazzonia (portoghese Amazonas), vasta regione naturale dell'America meridionale occupata dalla più estesa foresta pluviale della Terra (selva). Morfologicamente è costituita da una pianura alluvionale compresa tra il massiccio della Guayana a nord e l'altopiano del Brasile a sud, l’oceano Atlantico a est e la cordigliera delle Ande a ovest. La sua superficie, di circa 6.000.000 km2, appartiene per la maggior parte al Brasile e in misura minore a Colombia, Ecuador, Perù, Bolivia, Venezuela, Suriname, Guyana e Guayana Francese.
Territorio. La regione corrisponde per gran parte al bacino del Rio delle Amazzoni, che si estende dalle Ande all'oceano Atlantico. La pendenza tra il pedemonte andino e il mare è minima. A Iquitos, una località che si trova a 2500 km dalla foce, il fiume scorre alla quota di appena 106 m. A causa di ciò i processi di drenaggio sono difficoltosi e alcune zone della regione subiscono frequenti inondazioni causate dallo straripamento dei numerosi fiumi che la attraversano. Il terreno, costituito principalmente da sedimenti di sabbie e argille portati dai fiumi, si presenta in condizioni diverse: ci sono alcune zone collinari e asciutte, chiamate tierrafirme, che si distinguono dalle regioni perennemente paludose, dette igapò, e dalle zone periodicamente sommerse, corrispondenti alla varzea.

Rio delle Amazzoni: lunghezza e affluenti


FORESTA AMAZZONICA: DEFORESTAZIONE

Clima. L'intera regione è dominata da un clima caldo-umido equatoriale con scarse escursioni termiche; la media delle temperature è di 26 °C. Alle precipitazioni abbondanti della regione, che superano una media di 2500 mm annui, si aggiungono le acque provenienti dalla regione andina, che risentono delle variazioni stagionali e sono la principale causa del periodico straripamento dei fiumi. All'elevato tasso di umidità e alla frequenza delle piogge si deve la rigogliosa foresta pluviale dell'Amazzonia, dove si ritiene crescano più di 60.000 specie arboree e dove convivono numerose specie di uccelli, mammiferi, insetti e rettili.

Tema sulla deforestazione


AMAZZONIA INDIOS

Idrografia. Il sistema idrografico del Rio delle Amazzoni costituisce la rete fluviale più estesa e di maggiore portata del mondo. I suoi numerosi affluenti (più di mille) nascono nella cordigliera delle Ande, nel massiccio della Guayana e negli altipiani del Brasile e del Mato Grosso; i vari rami sorgentiferi del Rio delle Amazzoni sono il Rio Marañón e l'Ucayali e tra i grandi affluenti il Rio Negro, il Madeira, il Tapajós, il Xingu e il Tocantins. In prossimità della foce il fiume è largo decine di chilometri e il suo sbocco sull'oceano è formato da un vero e proprio labirinto di rami, penetrazioni marine, isole fluviali, di cui la più vasta è l'isola di Marajó.