Le obbligazioni pecuniarie: Le obbligazioni a termine.Il principio nominalistico.Le obbligazioni di valuta.Le obbligazioni di valuta.Le obbligazioni di valore.(formato word 1 pg) ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da superlobo

LE OBBLIGAZIONI PECUNIARIE LE OBBLIGAZIONI PECUNIARIE Si definiscono tali quelle obbligazioni che hanno per oggetto una determinata somma di denaro. Se l'obbligazione pecuniaria è a termine, cioè si deve adempiere in un momento successivo a quello in cui si instaura il rapporto obbligatorio, si applica il principio nominalistico per effettuare il pagamento ed il debitore è obbligato a pagare la somma di denaro stabilita anche se il potere di acquisto dello stesso è diminuito a causa della svalutazione monetaria nel corso del tempo trascorso. Questo principio si applica, però, alle sole obbligazioni di valuta, cioè alle obbligazioni che hanno per oggetto esclusivamente somme di denaro. Le obbligazioni di valore, invece, cioè quelle che hanno ad oggetto il valore di un bene (Es. il risarcimento dei danni, ecc.), vanno pagate in relazione al valore del bene nel momento del pagamento e non dell'assunzione dell'obbligo. Questo fa si che il peso per la svalutazione del costo della moneta, a carico del soggetto creditore, venga parzialmente alleggerito. L'obbligazione pecuniaria può essere anche accompagnata da altre obbligazioni dette perciò accessorie quali gli interessi. Questi interessi possono essere: convenzionali quando sono stati concordati di comune volontà dalle parti; corrispettivi quando sono previsti dalla legge (Es. interesse legale 10 %); moratori quando si applicano in attuazione dello stato di mora. Continua »

vedi tutti gli appunti di giurisprudenza »
Carica un appunto Home Appunti