Le lingue e il linguaggio di Graffi e Scalise: riassunto

Appunto inviato da marcopicinali Voto 7

dettagliato riassunto, capitolo per capitolo, del manuale di Graffi e Scalise, "Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica" (54 pagine formato doc)

LE LINGUE E IL LINGUAGGIO DI GRAFFI E SCALISE RIASSUNTO

Capitolo 1: La linguistica è lo studio scientifico del linguaggio umano. tutti usiamo un linguaggio che chiameremo linguaggio naturale o umano.
ad. ex il linguaggio dei computer, il linguaggio dei fiori... sono tutti sistemi di comunicazione che servono per trasmettere informazioni da un individuo, emittente, ad un altro, ricevente. i linguaggi sono identici nella loro funzione cioè nel fatto di permettere la comunicazione ma non è detto che siano identici nella loro struttura. La struttura del linguaggio umano è specifica e solo la specie umana ha la capacità di acquisire il linguaggio umano.
La linguistica è lo studio scientifico del linguaggio umano dunque. Lo studio scientifico deve formulare ipotesi generali che spieghino molti fatti particolari, queste ipotesi inoltre devono essere fatte in modo chiaro: ciò vale anche per la linguistica.

Le lingue e il linguaggio: riassunto


LE LINGUE E IL LINGUAGGIO. INTRODUZIONE ALLA LINGUISTICA RIASSUNTO

La linguistica è una disciplina descrittiva infatti che deve spiegare, usando leggi generali, ciò che effettivamente si dice.
ogni lingua inoltre presenta una varietà d'uso, ogni varietà ha delle caratteristiche proprie che vanno conosciute per poter utilizzare tale varietà nei contesti appropriati. L'indicazione delle forme buone o meno buone è comunque compito della grammatica normativa invece la linguistica vuole investigare i meccanismi che stanno alla base del comportamento linguistico degli esseri umani.
Il linguaggio umano è discreto mentre il linguaggio di molte specie animali [ex. api) è continuo.
è discreto nel senso che i suoi elementi si distinguono per l'esistenza di limiti definiti. ad esempio [p] e [b] hanno un effetto di contrasto netto, non esistono dunque entità intermedie tra p e b. nei sistemi continui invece è sempre possibile specializzare sempre più il segnale: la danza delle api ha questa caratteristica.

Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica: riassunto


GRAFFI E SCALISSE LE LINGUE E IL LINGUAGGIO RIASSUNTO

Inoltre,una delle caratteristiche del linguaggio umano è quella di poter formulare un numero alto di segni, cioè di entità dotate di significante e significato mediante un numero molto limitato di elementi, i fonemi, che non hanno significato ma hanno la capacità di distinguere significati. questa caratteristica è chiamata doppia articolazione ed è assente nei linguaggi degli animali.
un'altra differenza è che i sistemi di comunicazione animale sono caratterizzati da un numero finito di segni; le parole di origine umana invece non sono un insieme finito poiché se ne possono creare sempre di nuove, e, nel nostro parlare quotidiano facciamo uso di frasi nuove create sul momento.