Istituzioni e Storia del Diritto Romano

Appunto inviato da luigisp92 Voto 4

Appunti tratti dal Corso del Prof. Elio Dovere (9 pagine formato docx)

Dal V secolo d.C. nasce la modernità del diritto,nasce l’idea di Gerarchia nelle fonti.
Le XII tavole sono un sommario,una sintesi del diritto del V secolo a.C.,sono costituite da brevi e lapidarie frasi,assunti che assomigliano quasi ai versetti coranici.

ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO (Clicca qui >>)


Le XII Tavole sono frutto e prodotto dei MORES MAIORUM,un comportamento concreto che,ritenuto funzionale e vantaggioso,comincia ad essere utilizzato e si perpetua nel tempo sempre allo stesso modo,finchè si consolida tanto da potersene estrapolare una regola.Quando  anche a questo comportamento è attribuita la prerogativa dell’obbligatorietà,allora lo si definisce mos(costume),sovente specificato col genitivo maiorum(degli antenati)per  indicare proprio quello che è stato fatto,da sempre,da quelli che c’erano prima.

RIASSUNTO DI DIRITTO ROMANO (Clicca qui >>)


Nel V secolo a.C. non vi è ancora uno stato che produce diritto.Nasce prima la città che lo stato romano.Il diritto nasce dai privati.Il diritto,quindi,nasce dall’uomo,ovvero dai soggetti giuridici.Il Ius ha diverse accezioni a seconda dell’esegesi che vogliamo farne.Il diritto è identificato,almeno in questo primo momento,al MOS MAIORUM e detentore del mos erano i Pontefices.

APPUNTI DI STORIA DEL DIRITTO ROMANO (Clicca qui >>)


Il Pontifex manifestava la volontà degli dei ed era depositario del costume degli antenati,quindi,i cives si rivolgevano a lui per dirimere le contese.Egli  era il custode della memoria con gli Annales,oltre chè l’unico uomo della romanità arcaica che potesse vantare un cultura.Il pontifex studiava il comportamento dei cittadini dando impulso alla costituzione del Mos Maiorum.