Le avanguardie letterarie italiane

Appunto inviato da airna Voto 5

analisi e confronto delle caratteristiche cardine delle differenti avanguardie attraverso i testi degli esponenti fondamentali. Confronti tra le varie correnti attraverso l'uso di punti chiave (8 pagine formato doc)

La ricerca di un nuovo ruolo sociale: i crepuscolari, vociani e futuristi L’industrializzazione determina una crisi dei tradizionali ruoli umanistici promossi dal modello di Carducci di intellettuale e di poeta. D’annunzio vi si adatta attraverso la spettacolarizzazione della propria vita esibita e offerta all’imitazione della massa piccolo-borghese. I nuovi intellettuali tendono a negare i ruoli tradizionali: 1. I crepuscolari rifiutano polemicamente la tradizionale figura protagonistica del poeta-vate o del poeta ideologo e mediatore, essi affermano la vergogna della poesia; 2. Il movimento dei futuristi, invece, dichiara esaurito il ruolo umanistico degli intellettuali e propone agli artisti una nuova funzione: quella di interpreti del nuovo e di esaltatori della macchina e del progresso industriale; 3. Un terzo movimento d’avanguardia, i vociani, respingono sia la posizione di semplice rifiuto dei crepuscolari, sia quella dei futuristi; essi esprimono un ventaglio di atteggiamenti assai variegati