La coscienza di Zeno: analisi e riassunto

Appunto inviato da stella2580 Voto 6

La coscienza di Zeno: analisi del testo e dei personaggi, riassunto dettagliato del romanzo di Italo Svevo (6 pagine formato doc)

LA COSCIENZA DI ZENO: ANALISI E RIASSUNTO

La coscienza di Zeno di Italo Svevo racconta in prima persona la vita di Zeno Corsini, ricco commerciante triestino, ormai maturo, che dovrebbe essere contento della posizione raggiunta, ma soffre di fastidiosi disturbi: trafitture al fianco di natura misteriosa, una strana zoppia che lo colpisce quando è emozionato e teso. Zeno decide di affidarsi alla terapia psicoanalitica per liberarsi dalla sua inettitudine, dai vari complessi che lo affliggono, per guarire dal vizio del fumo e dalla «malattia» che lo tormenta.
Lo psicanalista il dott. S. suggerisce a Zeno di annotare su un libretto di appunti la memoria della propria vita, in cerca delle radici della malattia. Le pagine che egli ha scritto vengono pubblicate dal medico psicanalista che vuole così operare “una vendetta” nei confronti del suo paziente, il quale «sul più bello» si è «sottratto alla cura» come dice il dottor S. nella Prefazione che apre il romanzo. Una “prefazione”, a firma del dottore, e un “preambolo”, in cui prende la parola lo stesso Zeno, precedono la narrazione.

Italo Svevo e La coscienza di Zeno: riassunto per capitoli


LA COSCIENZA DI ZENO: ANALISI CRITICA

Zeno, nel rievocare il suo passato non segue un ordine cronologico, ma si abbandona al flusso dei ricordi, lascia vagare in libertà la propria memoria in un seguito di episodi legati ciascuno a un suo vizio o a un suo fallimento. Pur essendo la storia lineare vi si possono identificare dei blocchi narrativi, in prima persona, dal forte significato simbolico: Il fumo - La morte del padre - La storia del suo matrimonio - La moglie e l'amante - Storia di una associazione commerciale. Cinque sondaggi nel passato, nel tentativo di vedere chiaro in esso e diagnosticare le cause e la natura della “malattia” che tormenta il paziente.
La biografia di Zeno è la storia di una serie di sconfitte. Vuole guarire dal vizio del fumo, ma vani sono gli sforzi, per disintossicarsi si fa persino ricoverare in una casa di cura, ma da questa fugge dopo aver corrotto l'infermiera. Si iscrive all'università, ma non riesce a terminare gli studi.

La coscienza di Zeno: riassunto capitoli


LA COSCIENZA DI ZENO: PERSONAGGI

I rapporti con il padre sono difficili, fatti di reciproca diffidenza ed estraneità. Si innamora di Ada Malfenti, la figlia più bella di un furbo commerciante, ma finisce per sposare Augusta, la sorella strabica. Intreccia una relazione extraconiugale con Carla, ma questa lo abbandona per sposare il maestro di musica che lui stesso, Zeno, le aveva presentato.
Lo scoppio della guerra favorisce alcune sue speculazioni commerciali che trasformano paradossalmente “l'inetto” Zeno in un abile uomo d'affari e per di più in un “guarito”. Noi sappiamo bene che non è vero e che queste resistenze sono un sintomo tipico della malattia. Ma Zeno ha buon gioco, nelle pagine finali, a sottolineare il confine incerto tra malattia e salute nelle condizioni attuali, in cui la vita è «inquinata alle radici».
Il romanzo termina così in chiave apocalittica, con una riflessione di Zeno sull’uomo costruttore di ordigni che finiranno per portare ad una catastrofe cosmica.

La coscienza di Zeno: riassunto capitolo per capitolo


LA COSCIENZA DI ZENO: TEMI

Analisi dei vari capitoli. Il fumo. Racconta del suo vizio del fumo, di tutti i complicati rituali per liberarsene, del loro fallimento. Nelle ultime sigarette, annotate da tutte le parti, spesso usate per ricordare date futili o anniversari di altri fallimenti e altri mille disturbi, come quello delle donne.
«… Una non mi bastasse e molte neppure. Le desideravo tutte! Per istrada la mia agitazione era enorme: come passavano, le donne erano mie …» . Persino il ricovero in una clinica per disintossicarsi si conclude con una buffa evasione.