Il Mago Dei Numeri Di Enzensberger - Appunti di Italiano gratis Studenti.it
Controllo utente in corso...

Il mago dei numeri di Enzensberger: Relazione riguardante “Il mago dei numeri” di Enzensberger (2 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da davidepresutti91

Relazione riguardante “Il mago dei numeri” di Enzensberger Relazione riguardante “Il mago dei numeri” di Enzensberger Roberto è il protagonista de “Il mago dei numeri” ed è uno di quei ragazzi a cui la matematica proprio non va giù. In gran parte è colpa del suo maestro che con il suo metodo d'insegnamento non riesce a far appassionare gli studenti alla sua materia. Anche Roberto, d'altra parte, non mette molto impegno nello studio. Fatto sta che Roberto della matematica non ne vuole neanche sentir parlare. Fino a quando, una notte, comincia ad apparirgli in sogno un simpatico omino che si prefigge lo scopo di insegnarli tutto sulla matematica. All'inizio il ragazzo si dimostra annoiato e poco disponibile verso quel sapiente esserino che si fa chiamare Mago dei Numeri e che lui considera come uno dei tanti normalissimi insegnanti di matematica. Però, Roberto sta sognando e dai sogni, come si sa, non si può evadere, così è costretto a stare a sentire quella specie di cavalletta irascibile che sulla matematica gliene conta di cotte e di crude. Dopo qualche lezione, invece, Roberto scopre un modo totalmente nuovo di fare matematica, rispetto a quello che il professor Mandibola gli rifila ogni giorno a scuola. Si affeziona così al piccolo maestro, tanto da aspettarlo con ansia ogni sera. Dodici notti passate col nuovo maestro lo avvicinano alla matematica, facendogli apprendere ogni sera cose sempre nuove e facendogli capire che questa materia è tutt'altro che noiosa e oltretutto anche utile nella vita di tutti i giorni. Nel lungo viaggio attraverso questa scienza, Roberto assume diversi atteggiamenti: nelle prime notti segue passivamente le lezioni, mentre successivamente interviene attivamente, chiede spiegazioni e dimostra di avere grande sete di conoscenza. Non vuole così più limitarsi al semplice apprendimento delle regole, ma andare oltre, con l'intenzione di svelare i misteri della matematica e di dimostrarne i procedimenti. Il viaggio nel mondo dei numeri si conclude con la visita di Roberto e del Mago al paradiso dei numeri, in cui il ragazzo riesce a conoscere illustri personaggi di tutte le epoche, primo fra tutti Pitagora. Ora Roberto ha imparato tutto quello che c'è da sapere, viene così promosso ufficialmente ad Apprendista di quinta classe. Ricorderà sempre quest'avventura nel divertente mondo della matematica e del suo piccolo amico che per dodici notti gli ha fatto compagnia. 1) La prima e la più evidente tra le strategie narrative usate nel Mago dei numeri è quella di rinominare completamente tutti i concetti matematici trattati, così come i nomi propri dei matematici citati. Nei suoi incontri notturni con il diavoletto rosso, infatti, Roberto non incontra i numeri di Fibonacci, ma i numeri bonaccioni; allo stesso modo i numeri immaginari diventano gli immaginati, gli irrazionali si trasformano in irragionevoli, gli interi in normalissimi, i primi in principi. Elevare a potenza è far saltellare i Continua »

TAG: matematica
vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.0233008861542 secondi