De rerum natura e Lucrezio: spiegazione dei passi significati dell'opera di Lucrezio, De rerum natura (7 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da robyx

De rerum natura e Lucrezio. De Rerum natura Della vita di Lucrezio si sa pochissimo: unica fonte nella traduzione del “Chronicon di Eusebio” fatta da Girolamo. Lucrezio scrisse negl'intervalli di lucidità che gli lasciava la follia. Si uccise di propria mano a 43 anni. Notizie probabilmente false scritte da Girolamo (informazioni cristianizzate).

Leggi anche De rerun natura: analisi e traduzione

Nacque negli anni 90 e morì verso la metà degli anni 50 (contemporaneo di Cicerone, Catullo [età di Cesare]). Segue la filosofia di Epicuro e da lui prende spunto per scrivere il De rerum natura. Il De rerum Natura è: Un prodotto letterario di singolare complessità e rinnovato fascino. Composto da 6 libri con un totale di 7400 esametri.

Leggi anche Inno a Venere (De rerum natura): metrica e traduzione

Opera dedicata all'aristocratico Gaio Memmio (“interlocutore privilegiato”), citato già al 26° verso. Memmio è uno scettico ed è legato alla filosofia romana. Composto da varie fasi di un percorso educativo non solo per Memmio. Lucrezio è epicureo e, con questa opera, vorrebbe insegnare e rendere nota a tutti questa filosofia. Prende come modello Memmio visto il suo alto grado di scietticità.

Continua »

vedi tutti gli appunti di latino »
Carica un appunto Home Appunti