Ultime Lettere Di Jacopo Ortis - Appunti di Letteratura Italiana gratis Studenti.it

Ultime lettere di Jacopo Ortis: Appunti su alcune lettere ( formato pdf)

VOTO: 8 Appunto inviato da esterb93

Le Ultime lettere di Jacopo Ortis sono un’opera giovanile di Ugo Foscolo, che il poeta continua però a rivedere fino al 1817. Questo indica quanta importanza egli gli attribuisse: in essa, infatti, ci sono
tantissimi elementi autobiografici. L’unica differenza sostanziale tra Foscolo e Ortis è la scelta finale, che per Ortis è il suicidio.
I modelli dell’opera sono Rousseau (La nouvelle Héloïse) e Goethe (I dolori del giovane Werther).
Si tratta di un romanzo epistolare: è immaginato come una raccolta di lettere inviate da Jacopo all’amico Lorenzo Alderani, che ne è l’editore e che in alcuni punti interviene direttamente.
In molte pagine dell’Ortis si possono osservare l’evoluzione del pensiero dello stesso Foscolo e le sue diverse risposte alla crisi di valori (la soluzione definitiva si avrà ne I Sepolcri). Si nota anche il suo continuo oscillare tra poli anche opposti (esaltazione, pessimismo, disperazione, paesaggi pacifici, natura tumultuosa, …): Foscolo, infatti, recepisce tutti gli stimoli, spesso divergenti, del proprio tempo, anche perché vive buona parte della sua vita in luoghi che sono in primo piano in questa crisi storica
(Venezia, Milano, Firenze, Inghilterra) e viene a contatto con molti importanti intellettuali.
Foscolo trova una possibile risposta alla crisi nella bellezza, e lo stesso è per Ortis, per cui Teresa finisce per essere l’unica ragione di vita.
CONFRONTO CON I DOLORI DEL GIOVANE WERTHER
Anche Werther, come Ortis, si suicida. La sua azione, però, deriva da una crisi sociale. Continua »

vedi tutti gli appunti di letteratura-italiana »
Carica un appunto Home Appunti