Il Battello Ebbro: Relazione su "Il Battello Ebbro" ( A.Rimbaud )(formato word pg 2 ( formato doc)

VOTO: 0 Appunto inviato da batmanzerozero

Il Battello Ebbro ( A Il Battello Ebbro ( A.Rimbaud ) Il testo narra le visioni di un battello privo di equipaggio, abbandonato al suo destino e alle correntizi un maestoso fiume di un esotica quanto lontana America. Il poeta sceglie il battello come impersonificazione guidandolo lungo il percorso poetico. L'imbarcazione ha la caratteristica di essere solo ( privo del suo equipaggio ) come se i bardotti indicassero il legame o ancor meglio i legami dell'uomo ( nel caso specifico il poeta ) con la società Non a caso Rimbaud sceglie un fiume incontaminato nella allor primitiva America simbolo di libertà e istinto naturale ad evadere dalla innaturale seppur rassicurante realtà sociale, ed è qui che il battello-uomo si lascia trasportare dalla nuova dimensione fatta di sensazioni intense ed estenuanti che vengono affrontate dallo scrittore come una barca che anela il mare eppur lo teme. All'interno del testo inoltre il poeta riconosce e sottolinea il caos ( fratello e sinonimo dell'inciviltà intesa come stato naturale ) attraverso la visione di isole che vanno alla deriva evidenziando l'involontarietà di un processo che nel caso specifico è il percorso del poeta. Molto importante inoltre è il processo di purificazione che è ben enunciato nel testo; l'autore infatti ( come il battello privo di guida ) non si degna della realtà e delle sue leggi per andare avanti nel suo viaggio ( il viaggio del battello nel fiume ) ma si lascia abbracciare e trascinare dal viaggio stesso per non contrastarne l'evoluzione. Probabilmente il testo poetico è riferito almeno in parte alle sue notorie esperienze con la droga. Rimbaud lasciandosi sopraffare dagli effetti delle sostanze allucinogene ne esalta le sensazioni negando ogni legame con la realtà. In questo abbandono poi sono state le acque a ripulire il battello dal vomito( intesa come i ricordi che sporcano l'animo del poeta ) lasciato dagli uomini dell'equipaggio ( intesa come realtà o meglio ancora come la moderna società capitalista ). Per pulizia lo scrittore intende appunto quel procedimento di evasione dalla dimensione temporale e quindi dal ricordo, o meglio ancora dall'insieme di ricordi che creano in un ciclo infinito lo stato d'animo nel presente.Quindi l'uomo per purificarsi non deve pensare collocandosi nel tempo ma all'interno di una dimensione eterna, sospensiva, surreale. Grazie a questi due processi ( rottura della realtà e purificazione dell'animo ) l'autore giunge all'ignoto, confuso ed affascinante ma allo stesso tempo imprevedibile, pieno di sensazioni aspre e forti più di ogni realtà. Molto importanti sono i versetti che descrivono in maniera fisica il mare ( che sostituisce il fiume con l'avvento dell'ignoto cogliendo appieno il senso logico metaforico ) e il paesaggio che lo circonda ( 29/33 ). Rimbaud infatti descrive fisicamente il paesaggio immedesimandosi nel pensiero comune quasi a contrastare e quindi evidenziare le sensazioni tutt'altro che fisiche da lui provate nel suo modo di vede Continua »

PERSONE: arthur rimbaud
vedi tutti gli appunti di letteratura »
Carica un appunto Home Appunti