La trama de "I promessi sposi"

Appunto inviato da meganxxx Voto 5

La trama de "I promessi sposi" e il rapporto fra Geltrude e il padre. (file.doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

I PROMESSI SPOSI DISCORSO LETTERARIO il romanzo (“i promessi sposi) è ambientato in lombardia tra il 1628 e il 1630, al tempo della dominazione spagnola. renzo tramaglino e lucia mondella, due giovani popolani che vivono presso lecco, devono sposarsi, ma il signorotto del luogo, don rodrigo, per soddisfare il capriccio di far sua lucia, vuole impedire il matrimonio e intima a don abbondio, il parroco del paese, di non celebrarlo. il sacerdote, per paura, ubbidisce e renzo s'infuria, ma inutilmente. si tenta allora un matrimonio di sorpresa, ma don abbondio riesce a sventare il tentativo. il buon frate cristoforo, che ha preso a cuore la causa dei due giovani, si reca al castello di don rodrigo per cercare di farlo recedere dal suo infame proposito, ma anche il suo tentativo fallisce. i protagonisti sono quindi costretti a fuggire. lucia e la madre agnese si rifugiano in un monastero di monza; renzo si reca a milano diretto al convento dei cappuccini. coinvolto nei tumulti popolari provocati dalla carestia, viene arrestato e in seguito liberato a furor di popolo. egli fugge allora a bergamo dove viene accolto da un cugino. intanto lucia viene rapita dal convento di monza con la complicità della monaca che avrebbe dovuto proteggerla e che invece la consegna all'innominato, altro prepotente signore della zona, cui don rodrigo si è rivolto per portare a termine il proprio piano. lucia viene trasportata nel castello dell'innominato ma questi, già da tempo tormentato dai rimorsi, di fronte alle strazianti suppliche di lei, si pente delle sue scelleratezze e la libera, riconsegnandola alla madre. la lombardia intanto è straziata dalla guerra: i lanzichenecchi devastano paesi e campagne, aggravando gli effetti della carestia. a milano scoppia la peste. renzo torna in città per cercare lucia e la trova al lazzaretto, dove è stata ricoverata. è in via di guarigione, ma un nuovo impedimento si frappone fra i due giovani: il voto fatto da lucia alla madonna, durante la notte del rapimento, di non sposarsi se ne fosse uscita viva. padre cristoforo, presente al lazzaretto, la scioglie dal voto. il frate conduce poi renzo a porgere perdono al capezzale di don rodrigo morente. la peste infine si placa e, finalmente renzo e lucia si sposano. rapporto di gertrude nei confronti del padre: gertrude: ancora bambina era stata trattata con particolare rispetto; sapeva che sarebbe diventata badessa, che avrebbe avuto il potere. quando, diventata adolescente, viene a sapere, tramite i racconti delle compagne che esiste un mondo diverso, ricco di feste, pranzi, matrimoni,…resta affascinata da queste immagini e incomincia a pensare che forse il suo futuro di badessa non è così desiderabile. si abbandona ai sogni; si trova disarmata moralmente sia a rinunciare ai propri sogni, sia ad affrontare l'opposizione della famiglia alla sua ribellione. - durante il mese prima di dare i voti, gertrude, contraria all'imposizione del padre, pensava di reagire dimostrandos