Formazione delle parole in tedesco

Appunto inviato da hilarities Voto 6

Regole per la formazione di parole, la flessione dei sostantivi, la coniugazione dei verbi, declinazione secondo caso, genere e numero (3 pagine formato docx)

FORMAZIONE DELLE PAROLE IN TEDESCO

Formazione delle parole. Composizione -> due parole si uniscono per formarne una nuova
Composti occasionali ed usuali: tutti i composti sono occasionali, nati da una necessità, solo alcuni di questi entrano a far parte del vocabolario di una lingua, diventando usuali
Composti determinativi: gerarchia tra la testa (determinato, elemento principale, portatore di significato e categoria grammaticale per genere e numero) e il modificatore (determinante, specifica e restringe il sigificato) -> Wasseglas, Weinglas
Composti copulativi: entrambi gli elementi sono importanti -> Uhrenradio
Composti endocentrici: uno dei due elementi è portatore di significato
Composti esocentrici: il significato ha un punto di riferimento esterno, Rothaut
Composti nominali, verbali, aggettivali, avverbiali: dipende dalla classe di parole della testa
Composti con due sostantivi: non si fa la somma dei significati, si stabilisce un rapporto tra i due elementi; in alcuni casi i composti sono ambigui, non si capisce il significato; in altri, il modificatore indica il materiale, il luogo, la provenienza, la causa o lo strumento della testa
Tra i due elementi di un composto, si interpone un morfema di raccordo (Fugenmorphem), non c’è un unione diretta -> molto diffuso per composti con una preposizione o un aggettivo come primo elemento, meno diffuso per composti con verbo (che non diventa sostantivo), molto meno diffuso per composti con due sostantivi – Morfemi di raccordo : -e, -(e)n, -(e)s, -er.

Formazione delle parole in italiano: appunti


PAROLE COMPOSTE TEDESCO ESEMPI

Derivazione -> una parola ai unisce ad un affisso
Suffissi per sostantivi: -e, -er, -heit, -keit, -igkeit, -nis, schaft, -tum, -ung
Suffissi per aggettivi: -bar, haft, -ig, -isch, -lich, -los
Suffissi per avverbi: -s, -weise
Suffissi per verbi: -ieren
Prefissi per sostantivi: miss-, un-, ur-
Prefissi per aggettivi: un-, ur-
Prefissi separabili per verbi: ab-, an-, auf-, aus-, ein-, los-, nach-, vor-, zu-
Prefissi inseparabili verbi: be-, ent-, er-, ver-, zer-
Circonfisso: aggettivi e sostantivi -> verbi; verbi -> aggettivi e sostantivi
Suffissi determinano/modificano la classe di parole; i suffissi nativi non hanno accento, quelli stranieri si, si aggiungono solo a specifiche classi
Prefissi: non determinano né modificano la classe di parole, hanno l’accento, si aggiungono a qualunque base
Conversione -> ricategorizzazione della base
V->N, genere maschile
N->V
A->G.

Grammatica tedesca: dispensa


PAROLE COMPOSTE ESEMPI

La flessione in tedesco.
Flessione Nominale: genere, numero, caso
Genere
Declinazione secondo tre criteri:
1.    Morfologico
-    Di genere maschile tutte le parole con i suffissi: -ling, -ant, -ismus, -ist, -ich, -ig;
-    Di genere femminile tutte le parole con i suffissi: -keit, -heit, -in, -ei, -schaft, -ung, -itÓ“t;
-    Di genere neutro tutte le parole con i suffissi: -chen, -lein, -tum, -ing, -ment.