Il gioco

Appunto inviato da jessycucciolina Voto 5

Breve introduzione sul gioco; riferimenti a Froebel, Bruner, Cleparade, Montessori, sorelle Agazzi e Piaget (2 pagine formato doc)

Il gioco è una delle attività umane che genera soddisfazione e piacere. Ognuno sceglie infatti il suo "gioco" in base al proprio interesse e al proprio piacere.

L'attività ludica è infatti la forma di espressione privilegiata dal bambino, forma attraverso la quale egli si rapporta a se stesso ed esplora il mondo circostante.

Il gioco ha la caratteristica di essere orientato verso la creatività è infatti nel giocare che egli sperimenta la possibilità di intervenire in maniera ATTIVA sugli elementi che lo circondano.
La dinamica che si realizza nel gioco, è quella che permette al bambino di acquisire consapevolezza di sé, ad interiorizzare norme, valori e ruoli sociali.

Froebel: afferma che il gioco è l'attività che caratterizza il bambino fino alla fanciullezza:è infatti tramite il gioco che egli interiorizza il mondo esterno.

L'educazione deve assecondare la spontanea attività umana senza proporre modelli esterni da imitare, ma fornendo la possibilità ad ogni individuo di realizzarsi autonomamente. Il gioco rivela le più intime tendenze di ciascuno e il bambino non lo interpreta come divertimento ma come un vero e proprio lavoro