Profilo metapsicologico

Appunto inviato da jaspo Voto 0

Forme schematiche delle voci a cui rispondere quando si deve fare un profilo psicologico; ci sono schemi diversi per le diverse fasce di età e per le diverse patologie per l'esame di Psicologia dinamica. (4 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

SCHEMA DEL PROFILO METAPSICOLOGICO (ANNA FREUD) ??????? ??????????????? (Anna Freud) A - MOTIVI DELLA SEGNALAZIONE Arresti di sviluppo, problemi comportamentali, angosce, inibizioni e sintomi. B - DESCRIZIONE DEL BAMBINO Aspetto fisico, umore, modo di comportarsi, ecc. ) C - INFLUENZE AMBIENTALI SIGNIFICATIVE D - SITUAZIONE FAMILIARE E STORIA PERSONALE E - VALUTAZIONE DELLO SVILUPPO EVOLUZIONE DELLE PULSIONI LIBIDO (In relazione alla fase evolutiva se è progredito, se ha dato dominanza allo stadio raggiunto, distribuzione della libido sul mondo esterno ed oggettuale, libido Oggettuale di tipo narcisistiche, analitiche, costanza dell'oggetto, pre-edipiche edipiche, post-edipiche, adolescenziali. AGGRESSIVITA' (Quantità, qualità ed orientamento) SVILUPPO DI IO E SUPER-IO 1.Funzioni dell'Io. Memoria, percezione, motricità, attenzione e capacità cognitive 2.Il sistema difensivo e organizzazione Il Super-Io F - VALUTAZIONE GENETICA Regressione e punti di fissazione, nel comportamento, nell'attività fantasmatica e simbolica. G - VALUTAZIONE DINAMICA E STRUTTURALE (Conflitti) H - VALUTAZIONE DI ALCUNE CARATTERISTICHE GENERALI Tolleranza alla frustrazione, capacità di sublimazione, atteggiamento verso l'angoscia, rapporto tra forze progressive e regressive. I - DIAGNOSI 1.Nonostante determinati comportamenti lo sviluppo della personalità del bambino rientra nella gamma della normalità;2. i sintomi sono transitori;3.vi è una regressione istintuale permanente a punti di fissazione;4. Regressione istintuale insieme a regressione di Io e Super-Io che portano a infantilismo o stati borderline;5. vi sono deficit organici;6. processi distruttivi. ??????? ??????????????? ( bambino di 2-3 anni) A - MOTIVI DELLA SEGNALAZIONE B - DESCRIZIONE DEL BAMBINO C - DESCRIZIONE DEI GENITORI D - INFLUENZE AMBIENTALI SIGNIFICATIVE Aspetti fisici e psicologici della gravidanza Raccolta di dati sulla nascita fisica ed emotiva (Ruolo padre, separazioni, ecc.) Modo di trattare il bambino nei problemi di base (Alimentazione, pulizia, ecc.) Accertamento della personalità del padre e della madre E - VALUTAZIONE DELLO SVILUPPO Bisogni e funzioni corporee Indicazione di piacere e dispiacere Sviluppo delle Pulsioni (Orale, anale, fallico, soddisfazione interna o esterna) Relazioni Oggettuali (con la madre e con il padre)e investimento del Sè Aggressività(Pervasiva, indifferenziata, verso il corpo o l'esterno; cause precipitanti; globale o localistica) F - SVILUPPO DI IO E SUPER-IO Descrizione degli apparati SENSO-PERCETTIVO, MOTORIO, MENTALE Precursori delle Difese (reazioni a situazioni spiacevoli) Stati Affettivi (come e quando si manifestano le emozioni, accettate o inibite) Identificazioni dell'Io Precursori di AREE potenziali di VULNERABILITA' (Iper-attività, ipersensibilità, oscillazione tra progressioni e regressioni) Precursori dei CONFLITTI (Reazione alla frustrazione dei bisogni) F - VALUTAZIONE GENETICA (regressione e punti di fissazione) G - VALUTAZIONE DINAMICA E STRUTTUR