La Mafia E La Questione Meridionale - Appunti di Ricerche gratis Studenti.it
Controllo utente in corso...

La Mafia e la questione meridionale: Tema svolto sul problema della Mafia e sulla sua influenza sullo sviluppo del Meridione italiano.(formato word 1 pg) ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da crycall2000

La Mafia e la questione meridionale La Mafia e la questione meridionale La mafia è un fenomeno criminoso, localizzato in Sicilia, basato su una complessa e organizzata rete di complicità, ricatti, delitti e violenze in genere a sfondo economico. Se il fenomeno della mafia trae origini, inizialmente, da fattori soprattutto economici, relativi al mantenimento dell'ordine sociale da parte della grande borghesia terriera collegata all'aristocrazia feudale siciliana, dopo l'unità nazionale esso assunse una colorazione anche politica come reazione alle autorità amministrative e giudiziarie centrali, svolgendo un'azione rilevante sia direttamente sul piano elettorale sia indirettamente sulle autorità per ottenerne talora condiscendenza e tolleranza. Esteriormente la mafia è organizzata in cosche, senza avere una struttura e una gerarchia ben stabilita. In definitiva, la mafia si pone come organizzazione sostitutiva e concorrente rispetto all'autorità legale, per realizzare un "ordine" fondato su accordi "tra amici". Il 10 febbraio 1986 si è aperto a Palermo il cosiddetto "processo alla mafia", il più grosso procedimento della storia giudiziaria italiana, contro ben 474 persone imputate di una grande varietà di reati, tra i quali oltre novanta omicidi, rapine ed estorsioni, produzione e smercio di droga in Italia e all'estero, pesanti collusioni con il mondo economico e politico.La questione meridionale è un antico e grave problema sociale della penisola. Quello del Meridione è in sostanza un problema di aree depresse, che affonda le sue radici nel diverso sviluppo storico che contraddistinse le regioni a sud del Tronto e del Garigliano rispetto al resto della penisola. Dopo il 1861, una volta che il problema del Meridione divenne "questione" di tutta l'Italia, la presa di coscienza nazionale del problema si andò poco alla volta allargando. Si ebbe nel 1950 l'istituzione della Cassa per il Meridione. Nel 1984 è venuta meno la Cassa per il Meridione, sostituita due anni dopo dall'Agenzia per la promozione dello sviluppo del Meridione e da altri organismi, che stentano tuttora a mettersi in movimento. Continua »

vedi tutti gli appunti di ricerche »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.0261330604553 secondi