Caratteristiche Psicologiche Dell'adulto E Dell'anziano - Appunti di Ricerche gratis Studenti.it

Caratteristiche psicologiche dell'adulto e dell'anziano: Teorie sul ciclo vitale, la personalità, e il comportamento dell'uomo e dell'anziano.(7 pagine, formato word) ( formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da piu

Untitled ETÀ ADULTA E INVECCHIAMENTO Fino a poco tempo, fa gli psicologi dell'età evolutiva non erano interessati alle modifiche che si verificano negli anni della maturità e della vecchiaia. Questo perché il concetto di sviluppo era prevalentemente legato alle trasformazioni che si verificano dalla I infanzia sino alla fine dell'adolescenza. Recentemente gli psicologi hanno cominciato a guardare a tutto l'arco vitale, in termini di processi evolutivi poiché ogni età ha degli avvenimenti che rappresentano delle tappe fondamentali della vita umana, per es. l'unione con un partner, il matrimonio, la nascita di figli, il lavoro, il lutto, ecc. Con il passare del tempo, il significato stesso di vita, sviluppo, personalità, memoria ed emozioni è cambiato, questo perché la vita umana si è allungata, cosicché a differenza del passato, oggi gli anni della maturità e della vecchiaia coprono la maggior parte del ciclo vitale. Questo cambiamento ha attratto l'attenzione degli psicologi. Vi sono 2 correnti: Le teorie sul ciclo vitale che considerano le varie stagioni della vita. Le teorie che considerano le modifiche della personalità, dei processi cognitivi ed emotivi che si verificano nel tempo. Le teorie più note sul ciclo vitale sono quelle di Bühler, Jung, Erikson e White. La Bühler, è stata forse la prima ricercatrice a studiare le varie caratteristiche dell'arco vitale, attraverso la raccolta di centinaia di biografie e autobiografie nella Vienna degli anni '30 e '40. La sua teoria sottolinea le aspirazioni e i traguardi che un individuo si pone nell'arco vitale. La “crisi dell'età matura”, una vecchiaia serena o frustrata dipenderebbero da un bilancio positivo o negativo a livello sociale. Dal materiale biografico emergevano 5 diverse fasi (biologiche) alle quali corrispondono 5 stadi della vita: FASE BIOLOGICA STADIO VITALE I fase: sino ai 15 anni, fase di crescita progressiva I stadio: il bambino non è ancora in grado di determinare da solo quali saranno le sue aspirazioni II: 15-25 anni, caratterizzata dalla continuazione della crescita e dalla maturità riproduttiva II: preparazione all'espansione e tentativi per definire quali saranno i propri traguardi e interessi III: 25-45 anni, caratterizzata dall'assenza di crescita III: le aspirazioni prendono una forma decisiva IV: 45-65 anni, caratterizzata dal venir meno della capacità riproduttiva IV: l'individuo tira le somme dei risultati che ha raggiunto nel corso della sua esistenza V: caratterizzata da avvenimenti regressivi e dal declino biologico V: si può provare un senso di compiutezza o insuccesso, così che gli anni che passano possono essere spesi nel ricercare quelle aspirazioni che uno ritiene di aver già realizzato in maniera positiva o in uno stato di regressione, un ritorno infantile rivolto al soddisfacimento delle necessità di base Jung al contrario della Bühler, ha guardato all'arco vitale in termini prevalentemente clinici. Secondo lui un cambiamento significativo si man Continua »

vedi tutti gli appunti di ricerche »
Carica un appunto Home Appunti