Controllo utente in corso...

Eschilo-Vita e opere: Biografia di Eschilo.Le tragedie.Struttura della tragedia eschilea. ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da ely5

Untitled Eschilo La vita Nacque a Eleusi, cittadina poco distante da Atene, e famosa per il culto di Demetra 1, nel 525 a. C. da Euforione di nobile e ricca famiglia. Giovane combatt?alorosamente a Maratona , dove il fratello mor?a eroe, all'Artemisio, a Salamina e a Platea. Dedicatosi alla tragedia prese parte per la prima volta agli agoni drammatici, con Cherilo e Pratina 2, verso l'anno 500 ma solo pi?rdi doveva iniziare la serie dei suoi trionfi. Quando era gi?amoso fu invitato a Siracusa dal Tiranno Gerone I. Vi si rec?torno al 470 e compose e fece recitare le Etnee per celebrare degnamente la fondazione della citt?i Etna, avvenuta nel 476; present?re i Persiani, gi?essi in scena nel 472 ad Atene. Ritornato ad Atene, continu?comporre tragedie e a dominare sulla scena fino al 468, l'anno della prima vittoria di Sofocle, col quale doveva dividere i suoi successi. In Sicilia pass?i ultimi anni della sua vita e mor? Gela nel 456. Sulla sua tomba fu posta l'iscrizione, che si vuole composta dal poeta stesso:. Le tragedie E. compose molte tragedie che gli antichi facevano ascendere fino a novanta. A noi, oltre a numerosi frammenti, ne sono pervenute sette intere: Prometeo Incatenato Anno di composizione: incerto, ma posteriore forse al 468, anno in cui Sofocle introdusse il terzo attore richiesto anche in questo dramma. Personaggi: Prometeo, il Potere, la Forza, Efesto, Coro di Oceanine, Oceano, Ino, Ermes Scena: un dirupato monte della Scizia. TRAMA prometeo ha rapito il fuoco in cielo per darlo ai mortali, ai quali insegna anche le arti. Zeus lo punisce. Esecutore della pena ?l dio Efesto, che aiutato dal potere e dalla forza, incatena il Titano su una rupe deserta. Questi, rimasto solo, si lamenta. Accorrono a confortarlo le ninfe Oceanine e poi anche Oceano, che inutilmente lo consiglia di sottomettersi a Zeus. Capita anche Ino, che narra al Titano le sue sventure. Prometeo gli profetizza altre sventure e la fine di esse e aggiunge che Zeus per salvare la sua signoria avr?isogno di lui. Successivamente verr?nabissato nel Tartaro per essersi beffato di Zeus. Il Prometeo incatenato faceva parte di una triologia, di cui le altre due tragedie erano il Prometeo apportatore del fuoco (prima) e il Prometeo liberato (terza); di quest'ultima ?ervenuto un breve frammento. I Sette contro Tebe Anno di composizione: 476 Personaggi: Eteocle, Coro di Tembane, Ismene, Antigone, un messo e un araldo. Scena: Tebe. TRAMA Eteocle, re di Tebe, esorta i suoi a difendere la citt?all'imminente assalto dei nemici capitanati dal fratello Polinice. Dopo l'annuncio dell'arrivo dei nemici da parte di un araldo E. sicuro di s?si contrappone capitano a capitano e s?tesso al fratello: sette contro sette. I tebani vincono, ma i due fratelli si uccidono reciprocamente. Le sorelle lanciano un lamento sui due cadaveri e una di esse vuole seppellire, contro il volere dei tebani, il fratello Polinice. Quest'ultima scena probabilmente non ?i E. ma ?tata aggiunta successivamente pe Continua »

TAG: sofocle
vedi tutti gli appunti di ricerche »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.197822093964 secondi