Paramorfismi E Dismorfismi - Appunti di Ricerche gratis Studenti.it
Controllo utente in corso...

Paramorfismi e dismorfismi: Tesi d'esame sui principali difetti dell'apparato scheletrico. (8 pagine, formato word) ( formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da turyfree

PARAMORFISMI E DISMORFISMI PARAMORFISMI E DISMORFISMI Premessa L'Età evolutiva è caratterizzata da un continuo sviluppo corporeo, sia dal punto di vista osseo e della mobilità articolare, sia relativamente all'ampliarsi dei tendini e dei muscoli. L'accrescimento di queste parti costringe il corpo ad assumere posizioni nuove talvolta scorrette per ricercare nuovi equilibri, che possono alla lunga tradursi in atteggiamenti sbagliati dello scheletro. Si parla in questi casi di Paramorfismi, indicando con tale espressione tutto ciò che, pur determinando un'alterazione della forma corporea, è correggibile. Useremo la parola Dismorfismi quando le alterazioni dello scheletro si sono ormai cronicizzate e non possono essere modificate con la cinesiterapia. Con questo approfondimento si intende prendere in considerazione gli aspetti legati alle cause di formazione dei Paramorfismi e le relative cure. Questa scelta viene condotta per due principali ragioni: La maggioranza dei Paramorfismi viene a formarsi in età scolastica, spesso per una errata postura nel stare nel proprio banco o per un eccessivo carico di zaini e cartelle. I dismorfismi si generano per una mancata attenzione verso i Paramorfismi, inoltre questi ultimi, se rilevati fin dai primi anni di scuola, possono essere eliminati facilmente attraverso la ginnastica correttiva. I Paramorfismi più facilmente riscontrabili possono riguardare il dorso e gli arti inferiori, i primi si dividono a sua volta in simmetrici o asimmetrici, a seconda se agiscono sul piano sagittale o su piano frontale Per una migliore comprensione degli aspetti trattati si ritiene opportuno aggiungere qualche nozione sulla dinamica della colonna vertebrale. La dinamica della colonna vertebrale La colonna vertebrale presenta sul piano sagittale quattro curve fisiologiche, di cui due a concavità posteriore o lordosi, nel tratto cervicale e lombare, e due a concavità anteriore o cifosi, nel tratto dorsale e sacrale. Tali curve rivestono un elevata importanza perché hanno la funzione di scaricare i colpi e i contraccolpi che altrimenti si ripercuoterebbero sul cervello qualora le articolazioni delle vertebre e dei dischi non attenuassero, frazionandone l'effetto, gli agenti d'urto. Esse svolgono inoltre l'azione di incrementare la resistenza della colonna vertebrale . Verranno analizzati ora i Paramorfismi più diffusi dedicando particolare attenzione, dove sia possibile, ad esercizi correttivi. Successivamente verranno analizzati i comportamenti scorretti più frequenti, causa di questi problemi, suggerendo le possibili soluzioni. Portamento rilassato o abito astenico Il portamento rilassato o abito astenico è dovuto all'incapacità del corpo di opporsi alla forza di gravità, che ne altera la forma. Il soggetto si presenta con capo inclinato in avanti, addome promittente, spalle cadenti, piedi piatti ecc. In seguito si instaurano atteggiamenti scoliotici. L'abito astenico è considerato la causa principale dei vari Paramorfismi. Si Continua »

vedi tutti gli appunti di ricerche »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.0270991325378 secondi