Le religioni dell'antichità

Appunto inviato da boby86 Voto 5

Le principali religioni dell'antichità: la religione nella preistoria e nell'antico Egitto, la religione sumerica e babilonese (5 pagine formato doc)

RELIGIONI DELL'ANTICHITA'

Religioni dell'antichità. Le religioni dei regni antichi che presenti tra il 31° e il 5° secolo avanti cristo erano di tipo politeista, e cioè in cui si Le religioni dell'antichità erano di tipo principalmente politeista, e cioè in cui si adoravano diverse figure divine, ad eccezione di quella ebrea, che era monoteista, e cioè in cui si adorava un solo dio. Prima di parlare in particolare delle religioni dei grandi regni ed imperi dell'inizio della storia, è necessario introdurre il concetto di religione.
Religione nella preistoria. L'uomo si è sempre posto degli interrogativi, come ad esempio “chi siamo?” o “perché ci troviamo qui?”, e ancora oggi continua a porgerseli. Noi oggi cerchiamo di rispondere a questi quesiti con la scienza e con la filosofia, ma agli arborei della civiltà umana, l'uomo primitivo rispondeva a questi interrogativi con la religione.

Breve storia delle religioni: il Sikhismo

LE RELIGIONI DEI POPOLI ANTICHI

Quel che si sa di certo è che da sempre l'uomo ha seppellito i propri simili in seguito alla loro morte, e questo fa pensare che fin dagli inizi l'uomo ha avuto un vero culto dei morti, e cioè un religione che sosteneva che dopo la morte ci fosse un'altra vita; infatti ci sono stati molti ritrovamenti di tombe in cui non c'era solo il morto, ma anche degli utensili di uso quotidiano o anche di cibarie, questo starebbe a dimostrare che gli uomini preistorici non credevano, come succedeva nelle civiltà successive, che ci fosse solo la sopravvivenza dell'anima, ma anche quella del corpo. A questo culto dei morti era probabilmente legato un culto degli antenati, dove venivano adorati i capostipiti del proprio clan; di fatto gli antenati adorati non dovevano essere necessariamente umani, in quanto spesso si sosteneva che la discendenza di un gruppo partisse da animali o altri enti non umani.

Storia dell'Islam

LA RELIGIONE NELLA PREISTORIA

Inoltre, molto probabilmente, c'erano anche dei riti propiziatori, svolti cioè prima di aprire una battuta di caccia o una battaglia, di cui si trova testimonianza nella quantità enorme di pitture rupestri ritrovate in grotte buie e profonde, che portano a pensare che la loro funzione fosse magica e non di abbellimento. Religione in antico Egitto. Tra le principali religioni dell'antichità si può ricordare come la più conosciuta quella egiziana, famosa per la sua misteriosità. Gia in seguito all'unificazione dell'Egitto, questo possedeva un pantheon, e cioè l'insieme di tutte le divinità adorate, ricchissimo, un'insieme di pratiche di culto ed un cerimoniale religioso riferiti soprattutto al faraone Il faraone Il capo dello stato veniva considerato anche come capo religioso e dio in terra, la personificazione di Horus, dio del cielo. Cosi il faraone veniva detto “Horus nel palazzo” e si faceva ritrarre come un essere per metà umano e per metà falco, mentre alla sua morte si diceva che “il falco è volato in cielo”.