Stato sociale: Storia e caratteristiche dello stato sociale (1 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da plotted

Per Stato sociale si intende lo Stato che garantisce a tutti i cittadini livelli minimi di reddito e la soddisfazione di bisogni essenziali come l’alimentazione, la salute, l’istruzione, l’abitazione, la sicurezza sociale, ecc…, cioè la soddisfazione di bisogni che i cittadini economicamente e socialmente più deboli non potrebbero permettersi di acquistare a prezzi di mercato. Nasce in Inghilterra nel 1948 con il piano Beveridge il quale istituisce il servizio sanitario gratuito e contiene inoltre una serie di norme per proteggere i cittadini dalla miseria.
Uno dei punti di forza dello Stato sociale è la creazione di un sistema di sicurezza sociale, cioè la creazione di una rete di protezione delle fasce sociali economicamente più deboli costituita da un insieme di prestazioni pubbliche dirette ad assicurare all’individuo e alla sua famiglia un reddito minimo e a proteggerli dai rischi più gravi dell’esistenza (morte, malattia, povertà). Lo Stato sociale in Italia è fondato sul concetto di principio di uguaglianza sostanziale descritto nell’art 3 Cost.
I diritti e le libertà possono essere garantiti sostanzialmente solo se i cittadini sono liberi dal bisogno.
Il sistema di sicurezza sociale prevede:
la previdenza sociale: consiste nell’accantonare quote di reddito presente per far fronte al rischio di determinati eventi futuri e prevedibili (vecchiaia, invalidità, infortuni);
l’assistenza sociale: consiste nell’erogazione di prestazioni gratuite (servizi, somme di denaro) dirette a soddisfare fondamentali necessità personali e familiari dell’assistito. Continua »

vedi tutti gli appunti di scienze-delle-finanze »
Carica un appunto Home Appunti