Controllo utente in corso...

Il petrolio: Appunto sul petrolio per scuola media inferiore (12 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da dollaro1

Untitled Il petrolio Gi dalla remota antichit si conosceva il petrolio, utilizzato come medicamento, combustibile, olio da ingrassaggio. Nella Bibbia sono citati il calafataggio dell'arca di No, l'uso del bitume come rinsaldante nella costruzione della torre di Babele; al tempo di Settimio Severo nelle terme di Costantinopoli si usava il petrolio per riscaldare l'acqua. I Cinesi sono da considerarsi i precursori nell'utilizzazione del gas naturale ottenuto mediante perforazione e convogliato tramite metanodotti realizzati con canne di bamb. Fino al secolo scorso, il petrolio era venduto come medicamento per ogni sorta di mali e ancor oggi lo si ritrova nei prodotti anticalvizie. All'inizio del XIX sec. in Russia e in Romania si cominci a raffinare il grezzo per ricavarne il petrolio lampante usato per illuminazione. Che cos' il petrolio. Il petrolio un liquido oleoso denso e viscoso, di colore variabile dal giallo bruno al nerastro. Il suo peso specifico inferiore a quello dell'acqua, nella quale galleggia. Il petrolio un miscuglio complesso di idrocarburi, sostanze che hanno molecole formate da atomi di carbonio e di idrogeno. La sua composizione media la seguente: carbonio 80-90%, idrogeno 9-15%, azoto 0,02%, ossigeno 0,1-7%, zolfo 0,1-6%. Il petrolio si trova oggi negli strati profondi della crosta terrestre, sotto forma di particelle oleose che riempiono i piccoli spazi vuoti esistenti tra i granelli delle rocce sedimentarie. Come si formato il petrolio. Gli scienziati hanno formulato varie ipotesi sulla formazione del petrolio. La pi accreditata di queste ipotesi quella secondo la quale il petrolio avrebbe un'origine organica, cio sarebbe il prodotto di organismi vegetali e animali che hanno subito una trasformazione chimica durata milioni di anni. Come si forma un giacimento di petrolio. La formazione di un giacimento di petrolio richiede milioni di anni. Questo procedimento si pu riassumere in tre fasi: Deposito di sapropel. Alghe, plancton, animali e vegetali marini si sono depositati sul fondo del mare insieme a finissimi sedimenti minerali, come argilla e sabbia. Questo ammasso di sedimenti forma il sapropel (fango putrefatto). In condizioni particolari, come sul fondo dei golfi, dei mari interni e delle lagune, esso non viene in contatto con l'ossigeno: batteri e microbi possono cos innescare quelle reazioni chimiche che daranno origine al petrolio. Nuovi sedimenti ricoprono il sapropel. Nuovi sedimenti hanno continuato a depositarsi sul sapropel, ricoprendolo di uno strato di roccia sedimentaria sempre pi pesante. La pressione, unita al calore del sottosuolo, ha favorito le reazioni chimiche all'interno del sapropel, provocando la sua lentissima trasformazione (durata centinaia di milioni di anni) nel petrolio greggio che noi conosciamo. Spostamento della roccia madre verso l'alto. Il petrolio solo di rado rimasto nella roccia in cui si formato, chiamata roccia madre. Spesso migrato nelle rocce vicine, pe Continua »

TAG: petrolio
vedi tutti gli appunti di scienze »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.24832201004 secondi