Le centrali nucleari

Appunto inviato da peppeulivo Voto 5

Spiegazione sintetica della scissione, della fusione, dei rischi e dei pericoli nucleari (3 pagine formato doc)

Le centrali nucleari

Una centrale nucleare si può considerare come una particolare centrale termoelettrica.


Da questa si differenzia per il modo in cui viene prodotto il calore; infatti, mentre in una centrale termoelettrica l'energia termica proviene da una reazione chimica , la combustione, nella centrale nucleare essa viene proviene da una reazione nucleare, la fissione nucleare, che comporta la scissione di nuclei atomici.


Nelle centrali si usa l'uranio-235, un isotopo che costituisce lo 0,7% di tutto l'uranio naturale. Per produrre energia elettrica, occorre anzitutto provocare la fissione nucleare, cioè la rottura dei nuclei degli atomi di uranio-235, bombardandoli con neutroni ad adeguata velocità. A causa di questo bombardamento, il nucleo si spezza in frammenti e una piccola parte della materia, cioè dell'uranio, "sparisce", trasformandosi in una gran quantità di energia sottoforma di energia termica.


 Tra i frammenti prodotti nella fissione, ci sono anche 2-3 neutroni per ogni nucleo che si rompe: questi neutroni vanno a colpire altri nuclei, che a loro volta si spezzano, liberando ognuno altri 2-3 neutroni e così via , si costituisce una "reazione a catena".