Storia del teatro greco: riassunto

Appunto inviato da leastjepovic90 Voto 9

Riassunto breve della storia del teatro greco-romano (23 pagine formato doc)

STORIA DEL TEATRO GRECO: RIASSUNTO

1.    Il teatro classico greco-romano. theaomai - guardare. Non sappiamo molto delle origini del tatro greco, al di là di quanto ci dice Aristotele nella sua Poetica (secondo cui la tragedia nasce da coloro che intonano il ditirambo; il canto in onore di Dioniso). La storia dello spettacolo teatrale si sviluppa in connessione con la cultura e con la religione. Ad Atene, nel 534 si decide di tenere le ceremonie religiosi, cioè feste in onore di Dioniso. All'inizio c'era il coro che canta (improvvisazioni), successivamente l'attore si stacca dal coro e comincia a dialogare (il coro interroga e l'attore risponde).
Questo spettacolo, si realizzava entro uno spazio specifico, l'edificio teatrale, che utilizza un pendio naturale (una collina) su cui viene impiantato un sistema di gradinate a semicerchio intorno al coro. Il coro agisce a livello terra in uno spazio denominato 'orchestra' ('orcheomai' - ballare). Il coro danza e canta mentre l'attore recita. Sul fondo dell'orchestra c'è la skené, che non è ancora la nostra scena, ma un povero edificio (in legno, come l'intero teatro) che serve all'attore per vestirsi.

Storia del teatro: dalle origini al novecento


IL TEATRO GRECO: RIASSUNTO

La skené ha l'apparenza di un palazzo reale o di un tempio e spesso ha una porta. L'attore usciva dalla skené su un piccolo palco (logeion) e dialogava con il coro. Il coro è rappresentato prima da 12 e poi da 15 persone e inizialmente c'è un solo attore (sempre maschi). In seguito Eschilo introduce un secondo e Sofocle un terzo attore. Sia il coro sia gli attori portavano le maschere sul volto. Questo spettacolo era organizzato dallo Stato ateniese, il cui pagava solo gli attori (i primi attori sono anche autori), mentre il coro era pagato dai ricchi cittadini privati. In questo modo lo Stato riconosceva la funzione civile del teatro. I teatri più importanti sono il teatro di Siracusa e quello di Atene.

Riassunto della storia del teatro: dalle origini ad oggi


NASCITA DEL TEATRO

La tragedia greca trattava del mito, degli dei, degli eroi e delle eroine, ma dentro il mito c'era sempre l'interrogazione sul destino umano (il fato), e questo destino è sempre tragico presso i Greci. Nel mondo tragico non c'è redenzione. Aristotele individua il modello di tragedia perfetta nell'Edipo re di Sofocle. Secondo lui, la tragedia ha un carattere elevato e mette in scena uomini superiori a quelli della realtà (la commedia invece quelli inferiori). La tragedia produce, mediante pietà e terrore la catarsi dei sentimenti, cioè produce una purificazione delle passioni.