L'arte romana

Appunto inviato da frakikka20 Voto 5

Appunti completi, integrati con il libro: le tecniche costruttive, le costruzioni murali, la scultura in età repubblicana e imperiale, la pittura romana, il colosseo, l'arco di Tito, la colonna traiana, l’età di Adriano, Villa Adriana, il Pantheon, la colonna aureliana (12 pagine formato doc)

L’arte romana ebbe tardo sviluppo, poiché, come sappiamo i romani erano intenti nel conquistare, quindi si svilupparono e impegnarono i loro lavori nelle opere di costruzione più utili per la vita comune e meno belle e artistiche. Dal punto di vista estetico quindi vennero definiti piuttosto rozzi. Per tutto il periodo repubblicano, l’unica forma d’arte romana venne devoluta a costruzioni funzionali, come le strade, gli acquedotti, le fognature… i romani si potevano definire, più che artisti, provetti geometri e architetti. La situazione, però, iniziò una metamorfosi durante il periodo imperiale. Ciò fu dovuto a due motivazioni principali: 1. Innanzitutto, fu dovuto alla colonizzazione della Grecia, da parte dei romani. Infatti l’impatto con la cultura Greca, più evoluta dal punto di vista artistico, fu molto forte, a tal punto che i filosofi e i politici romani attuarono una vera e propria campagna contro l’arte greca, testimoniata anche da alcuni scritti, giunti fino a noi.