Controllo utente in corso...

Impressionismo (Manet, Monet, Degas, Renoir): Caratteristiche dell'Impressionismo. Analisi delle opere dei principali artisti: Eduard Manet ("Colazione sull'erba", "Olympia", "Il bar delle Folies-Bergères"), Claude Monet ("Palazzo Ducale a Venezia", "Impressione, Sole nascente", "La cattedrale di Rouen", "Stagno di nifee"), Edgar Degas ("La lezione di ballo", "L'assenzio") e Pierre-Auguste Renoir (Confronto tra "La Grenouillère" di Monet e di Renoir,"Moulin de la Galette") (4 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da marysaturday

Nella Parigi di fine Ottocento vi era ovunque novità e progresso : senza Parigi l'Impressionismo non sarebbe potuto esistere (fondamentale è il ruolo dell'incalzante progredire della scienza e della tecnica e delle stampe giapponesi).

Gli Impressionisti si ribellavano alla produzione artistica di tipo accademico, l'anomalia di questo movimento è il fatto che non era ne organizzato, era una sorta di aggregazione spontanea, senza manifesti,ne teorie. Questo gruppo cominciò a riunirsi nel Café Guerbois ; era un gruppo privo di una basa culturale omogenea, poiché i vari aderenti provenivano da esperienze artistiche e da realtà sociali diverse.

Questi si resero conto che tutto ciò che percepivano attraverso gli occhi, andava ben oltre del nostro campo visivo, quindi vi fu una quasi totale abolizione della prospettiva geometrica , l'importante era l' impressione suscitata, furono aboliti i forti contrasti chiaroscurali. Gli artisti prediligevano dipingere en plein air e cercavano di cogliere l' attimo fuggente , infatti nel momento in cui l'artista dipinge non rappresenta più la realtà, ma le sensazioni che essa gli suscita. Ricorrente è il tema dell' acqua , ma questi ostentano una totale indifferenza al tema, imprimendo alle proprie opere qualcosa di profondamente personale.

Come data precisa d'inizio del movimento si potrebbe dare il 15 aprile 1874
quando alcuni artisti (come Monet , Degas e Renoir ) decisero di organizzare una loro mostra, dopo essere stati rifiutati da tutte le principali esposizioni. Si presentarono al pubblico come " Società Anonima degli artisti, pittori, scultori, incisori ecc ."; purtroppo questa si rivelò un fallimento, ma portò alla creazione del nome con cui oggi sono conosciuti: il critico Leroy ,osservando Impressione, sole nascente di Monet , diede loro l' appellativo derisorio di " impressionisti ".

Continua »

vedi tutti gli appunti di storia-dell-arte »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.150195121765 secondi