C'era una volta nel mondo - Le fiabe europee

Appunto inviato da moijta Voto 6

il contributo della letteratura per l'infanzia alla costruzione di un'identità europea e la fiaba popolare europea. Riassunto del capitolo "Le fiabe europee" tratto dal volume "C'era una volta nel mondo" (4 pagine formato doc)

C'ERA UNA VOLTA NEL MONDO - LE FIABE EUROPEE

Le fiabe europee: elfi, demoni e storie d’amore.
A)    Il contributo della letteratura per l’infanzia alla costruzione di un’identità europea
Il contributo della letteratura per l’infanzia alla costruzione di un’identità europea è stato sempre molto elevato nel Novecento la pubblicazione di Pippi Calzelunghe nel 1946 percorse tutta l’Europa come un momento di rinnovamento si ci chiedeva se fosse giusto presentare ai ragazzi un personaggio così trasgressivo ® in realtà tutta la letteratura per l’infanzia è trasgressiva un altro esempio può essere Il piccolo principe di Antoine de Saint – Exupery, libro che ha percorso tutto il continente ma che ha destato anche controversie: ci si chiedeva se si trattasse realmente di un libro per ragazzi o se per la sua densità filosofica fosse destinato agli adulti.

Letteratura per l'infanzia: quando nasce e perchè


FIABE EUROPEE A CONFRONTO

Max Luthi, studioso che scrisse La fiaba popolare, individuò la struttura di questi racconti fantastici fondati su:
-    L’unidimensionalità
Nella fiaba europea l’uomo incontra animali parlanti e non ne è affatto spaventato, la diversità non lo tocca, ha importanza solo l’agire.
-    La mancanza di una prospettiva
Ai personaggi umani ed animali manca lo spessore corporeo e la profondità psichica ® la loro corporeità è appena percepita mentre non sappiamo nulla dei loro tormenti interiori.
-    Lo stile astratto
La fiaba è lontana dalla realtà e in quanto tale non descrive mai abbastanza i singoli oggetti frequenti sono i fenomeni di “metallizzazione” e “mineralizzazione” degli essere: oche e cavalli d’oro, boschi d’argenti, esseri umani di pietra.
-    L’isolamento e le colleganze universali
L’isolamento è la situazione in cui si trova l’eroe della fiaba ® la fiaba insegue solo l’eroe, gli altri personaggi sono solo strumenti per compiere il suo destino.
-    La sublimazione e i contenuti universali.

Caratteristiche di una fiaba


FIABE EUROPEE PER BAMBINI

Nella fiaba europea non c’è nessun accenno alla sessualità, la nudità non assume un senso erotico l’erotico, il profano vengono svuotati nella fiaba: in questo modo si perde in concretezza ma si guadagna in leggerezza la fiaba europea giova di un unico sostrato, un’unica koinè: è la civiltà contadina, da cui nascono sogni e desideri lo studio della fiaba europea porta inevitabilmente allo studio dell’appartenenza ad una comunità, mentre le fiabe extraeuropee si fondano su elementi più vicini ai miti, alle cosmogonie, alle leggende:
-    La fiaba africana si basa sul senso della collettività (tribù) che prevale rispetto al singolo (in Europa è il contario);
-    La fiaba asiatica rimanda ai racconti delle origini;
-    La fiaba australiana celebra spesso i primi abitatori e le loro usanze;
-    La fiaba americana si avvale di ambientazioni ricche, tra pellerossa e sudamericani.

 

Tesina maturità sulle fiabe