Evoluzione della medicina, appunti

Appunto inviato da baby89mi Voto 6

Appunti per una tesina sull'evoluzione della medicina, dalla medicina arcaica alla medicina odierna (15 pagine formato doc)

EVOLUZIONE DELLA MEDICINA, APPUNTI

Nascita della medicina. Medicina deriva dal latino médeor, mederi = curare, apportare le cure a qualcuno. Tale sostantivo viene tuttora usato per intendere tutto ciò che reca sollievo,conforto, consolazione.
A. Castiglioni nell’Enciclopedia Italiana ha definito la medicina come “Ogni tentativo di rimediare con le
proprie forze o con l’aiuto di altri al dolore, al danno o al pericolo causato da infermità sopravvenuta per varie cause visibili o invisibili, note o ignote, rientra nell’ambito della Medicina”.
Nella storia della medicina sono stati affrontati spesso, i temi fondamentali dell’umanità collegati al dualismo e alle gerarchie tra anima e corpo, tra psiche e soma.

Medicina e Nazismo: tesina maturità

STORIA DELLA MEDICINA, APPUNTI

La storia della medicina si divide in:
•    Storia interna = aspetto tecnico – scientifico
•    Storia esterna = aspetto assistenziale
La storia della medicina è la storia dei luoghi, degli ambienti, delle strutture, delle persone che hanno operato, dei loro percorsi di formazione, della loro collocazione nella società, del loro rapporto con le istituzioni e con i malati e naturalmente è la storia dei malati.. Questa si occupa di ricostruire  lo svolgimento delle malattie nel corso dei tempi e dei mezzi posti in opera per lo studio di esse e per la loro cura
La malattia nel mondo antico:
Nella eziologia e nella patogenesi delle malattie  predominano:
•    Elemento soprannaturale
o    Medicina teurgica = secondo questa “medicina” la salute e la malattia provengono dalla divinità. Il sacerdote, è quindi, il tramite tra uomo e la divinità; inoltre, questa medicina veniva svolta nei templi
o    Medicina magica = secondo questa medicina il Dio è lo spirito maligno e lo stregone-mago è il suo sacerdote, capace di conferire salute e malattia per mezzo della magia
•    Elemento naturale
o    Medicina istintiva = sono esempi di questa medicina: leccarsi e pulirsi le ferite; proteggersi dagli insetti, cercare erbe e radici toniche, cercare bevande refrigeranti, lenire il dolore con impacchi
o    Medicina empirica = questo tipo di medicina si basa sull’osservazione dei fenomeni, come ad esempio gli effetti curativi delle piante, la conoscenza dei veleni ecc.
La vera scienza nasce quando l’uomo non si accontenta più di semplici constatazioni di fatti (osservazioni, intuizioni nate dall’esperienza)  ma vuole spiegarli, descriverli.

La nascita della medicina, tema

SVILUPPO DELLA MEDICINA

IL MONDO CLASSICO GRECO-ROMANO
La tappa più importante della storia della medicina antica si colloca nel V secolo a.C. In questo periodo la medicina andò costituendosi nelle conoscenze delle tecniche, nella quale si trovano riuniti i cardini dell’arte e della scienza. La medicina si collocava così tra le arti applicate all’uomo e già nei primi scritti si avvertiva il precetto di legarla necessariamente a un metodo; il metodo serve perché insegna ai singoli medici il miglior modo di avvicinarsi alla malattia e consegna loro le sicurezze delle procedure.
La prassi medico-chirurgica delle epoche pre-classica e classica, era intrecciata con la mitologia e il mondo religioso. Asclepi era il mitico eroe geco che fu accolto dagli dei come dio della medicina.
Sia in Grecia, sia in Roma la medicina organizzata aveva avuto per lungo tempo un carattere teurgico, con sacerdoti che si facevano interpreti dei sego ed erano intermediari del rapporto con gli dei nel tempio, luogo delle loro azioni curative.
Negli Asclepiei (tempi consacrati ad Asclepio) si praticava il metodo di cura dell’incubazione. I malati vi si recavano per dormire in luoghi appositi e durante il sonno il dio appariva loro in sogno; questo costituiva l’indicazione terapeutica.
A partire dalla seconda metà del V secolo a.C / VI a.C la medicina esce dal tempio e diventa razionale; questo fu possibile grazie al contributo dato da quello che viene considerato il padre della medicina: Ippocrate.