Una tv per due: tentativi di esportazione del modello televisivo italiano, l’autosufficienza della tecnologia televisiva analogica, tra cavo e satellite (3 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da rossella030984

La tv di servizio pubblico in Europa è stata fortemente definita dai confini statali e dalle culture nazionali. I rapporti internazionali erano di natura diplomatica ed erano gestiti dall’EBU (European Broadcasting Union), fondata nel 1950. Fra le iniziative promosse dall’Ebu: l’Eurovisione. A partire dagli anni ottanta la fininvest cerca di impiantare in vari paesi d’Europa emittenti collegate al suo marchio. • Francia: La Cinq, costituita dalla Fininvest, da Radio Montecarlo e da due uomini di fiducia del governo. L’opinione pubblica è però ostile e l’esperienza dura solo dal 1986 al 1992. • Germania: nel 1987 la Fininvest acquista l’emittente Music Box, poi ribattezzata Telefunf. Era una tv via cavo rivolta soprattutto ai giovani, che poi sarà riacquistata dalla Germania nel 1993. • Spagna: Telecinco, unica esperienza riuscita, con Raffaella Carrà. • Inghilterra alla Fininvest non è permesso sin dall’inizio di partecipare all’asta per le concessioni nazionali. Tranne che in Spagna, il modello italiano non si afferma in Europa, anche per il peso delle lobby politiche ed editoriali dei vari stati. Importanti innovazioni tecnologiche: 1. 1977: tv a colori 2. 1984: televideo 3. negli anni ottanta si cerca di aggiornarla dall’interno, introducendo l’HDTV (alta definizione analogica): non si afferma per lo scetticismo, la tv era legata al modello analogico, e non digitale! Dagli anni 80 la tv via cavo non fa nessun passo in avanti, bloccata dalla legge 103 del 1975 e perché trasmettere via etere è più conveniente. Intanto però in Europa nasce la tv via cavo, satellitare, finanziata dagli spettatori con l’abbonamento. In Italia non esisteva nemmeno un unico gestore delle telecomunicazioni, ma ben cinque: ciò rendeva ancora più complessa l’introduzione di nuovi servizi. Negli anni 90 diventa più semplice ed economica la trasmissione dei segnali tv attraverso satelliti artificiali ricevibili con antenne paraboliche di 3 mt di diametro. Presto le antenne si fanno più piccole, e si diffondono in Usa e in Europa. Continua »

vedi tutti gli appunti di storia-della-radio-e-della-tv »
Carica un appunto Home Appunti