La seconda guerra mondiale: L'appunto tratta della Seconda Guerra Mondiale: gli antefatti che portarono al conflitto e la nascita della Resistenza. (3pg. file.doc) ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da whillow

Untitled Antefatti del conflitto: L ` Europa precipitava ormai verso la guerra. Hitler poteva procedere all' annessione dell'Austria. Dopo l'unione con Mussolini, passò al secondo punto del suo programma: la Cecoslovacchia, ma il Furher mirava prima di tutto all'annessione della regione dei Sudeti, abitata in prevalenza da tedeschi. La minaccia sembrava imminente. Frattanto Mussolini andava perdendo importanza nella politica europea, e mentre cercava di tenere il passo con le iniziative del suo più potente alleato se ne faceva in realtà dominare. Con il patto d ` acciaio il Duce impegnò l ` Italia a sostenere con tutte le sue forze militari la Germania in caso di guerra. Già una nuova tappa della marcia hitleriana si profilava verso est: la conquista della Danzica e dei territori polacchi abitati da Tedeschi. Alla nuova minaccia Francia e Inghilterra risposero dando garanzie alla Polonia. Hitler così procedette stringendo con l ` URSS il patto di non aggressione. Il 1° settembre 1939 la Germania invase la Polonia e la costrinse ad arrendersi in meno di tre settimane. Con questo fatto Francia e Gran Bretagna dichiararono l ` inizio della seconda guerra mondiale. L ` Unione Sovietica occupò la Polonia Orientale per poi proseguire verso altri stati ( Lituania, Lettonia, Estonia e Finlandia). Nel 1940 anche la Germania riprese l ` iniziativa e occupò altri paesi (Norvegia, Danimarca, Belgio, Olanda e Francia). In questi stati i nazisti imposero governi collaborazionisti cioè fatti da persone disposte a collaborare con gli invasori. La Francia venne divisa in due parti: il settentrione sotto la guida tedesca, il meridione fu affidato al governo collaborazionista del maresciallo Pètain con sede a Vichy. Il 10 giugno 1940, l ` Italia dichiarò guerra alla Francia e alla Gran Bretagna. La prima ormai stava crollando e l ` iniziativa del ` Italia fu per lei un colpo molto duro. Mussolini aveva paura che la guerra stesse per finire e temeva di rimanere a mani vuote, ma aveva sottovalutato la forza della Gran Bretagna e non tenne conto che gli Stati Uniti potessero entrare in guerra, e questo fu un grave errore. L ` esercito italiano disponeva di armamenti limitati e oltretutto arretrati. L ` aviazione era costituita da pochi aerei ed era del tutto priva di bombardieri. Solo la marina era ben equipaggiata, ma era condizionata dalla scarsità di carburante. Le prime iniziative del ` Italia rivelarono subito l ` insufficienza delle sue forze armate. Il tentativo di strappare Malta agli inglesi fallì. Dopo iniziali successi, anche l ` attacco contro i possedimenti inglesi del ` Africa settentrionale fu fermato. Ma il fallimento più grave fu il tentativo di invasione della Grecia. Sia in Africa che in Grecia solo l ` intervento dei tedeschi consentì di riprendere la conquista. Con la sconfitta della Francia, Hitler era riuscito ad imporre il dominio tedesco sul ` Europa. Restava solo la Gran Bretagna a contrastarlo; infatti il governo inglese, guidato da Winston Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti