Storia della Germania: In breve l'alto Medioevo,l'apogeo dell'Impero,il basso Medioevo,i sovrani Hohenstaufen,tardo Medioevo e primo Rinascimento,l'età moderna,le lotte religiose,l'ascesa di Austria e Prussia,il nazionalismo,le guerre napoleoniche,l'età contemporanea,l'impero t ( formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da boby86

La Germania carolingia La storia della Germania incomincia nel secolo VIII quando Carlo Magno conquistò i territori a sud del Danubio e sottomise e convertì a forza i sassoni del nord-ovest; per il suo appoggio alla causa cristiana, nell'800 fu incoronato imperatore dei romani da papa Leone. L'impero carolingio, tuttavia, non sopravvisse di molto alla morte di Carlo Magno. Il suo regno fu diviso fra i suoi tre nipoti e Ludovico il Germanico ebbe i territori a est del Reno (attuale Germania). Si delineava così una prima configurazione di quella che sarebbe poi diventata la nazione tedesca. Alto Medioevo I re germanici medievali ebbero dunque tre grandi obiettivi: mantenere sotto controllo i principi rivoltosi; acquisire il controllo dell'Italia, facendosi incoronare imperatori; espandersi verso nord e verso est. Quando l'ultimo re carolingio, morì senza eredi, e fu eletto imperatore Corrado, duca di Franconia; nel 936 gli succedette Ottone I il quale assegnò tutti i ducati a propri parenti, dividendoli in feudi non ereditari, molti dei quali concessi a vescovi e abati, e fondò il primo Reich. Ottone rafforzò il dominio sulla Lorena e la Borgogna, sconfisse i danesi e gli slavi e sottomise definitivamente i magiari. Nel desiderio di emulare Carlo Magno e cingere la corona imperiale, Ottone si lasciò coinvolgere negli affari d'Italia: Ottone, invase il nord della penisola (951), sposò Adelaide, re dei Longobardi e nel 962 fu incoronato imperatore dal papa. I successori di Ottone ne continuarono la politica in Germania e in Italia per tutto il X e l'XI secolo: Ottone II stabilì la Marca Orientale (Austria) quale avamposto militare del regno affidandola alla casata di Babenberg, ma fu sconfitto dai saraceni nel tentativo di conquista dell'Italia meridionale; sul piano interno, invece, Ottone III ed Enrico II (che morì senza figli) sostennero il movimento riformista benedettino. L'apogeo dell'impero Corrado II erede Ottone riaffermò l'autorità regale sui principi signori dei feudi maggiori, rendendo ereditari quelli minori e assicurandosi così l'appoggio della piccola nobiltà. Conquistata la Borgogna, rafforzò il controllo sul nord Italia e acquisì la Corona della Polonia. Il figlio di Corrado, Enrico III, fu il primo indiscusso re della Germania e sottomise Pomerania e Ungheria. In seguito al ripristino del diritto imperiale alla partecipazione dell'elezione del pontefice, alla sua morte scoppiò il conflitto con la Chiesa sulla questione delle investiture. Ancora bambino, Enrico IV succedette al padre Enrico III nel 1056. In questo periodo il regno di Germania perde potere a favore dei Comuni in Italia, del papato e dei normanni. Nello stesso periodo il concilio lateranense del 1059 vietò la pratica delle investiture, avocando ai soli cardinali romani l'elezione del pontefice. Acquisita l'autorità effettiva, Enrico IV cercò di recuperare la supremazia perduta, cercando di soffocare varie rivolte nell'Impero. Inoltre per di ripristinare un maggiore co Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti