La seconda guerra mondiale: Breve, ma minuziosa descrizione della seconda guerra mondiale (2 pagine formato docx)

VOTO: 7 Appunto inviato da mikyilportiere

Dal 1936 si manifesta l’espansionismo dei regimi nazifascisti, in particolare quelli italiano e tedesco; infatti Germania, Italia e Giappone si ritenevano ingiustamente ridimensionate da un ordine mondiale modellato a favore di Francia e Gran Bretagna.


In particolare Hitler voleva affermare la supremazia tedesca in Europa e nel mondo riunificando prima tutte le etnie di origine tedesca e, successivamente, la Germania si sarebbe estesa alla ricerca del proprio spazio vitale; inoltre c’è un progetto politico razziale secondo il quale si riteneva che il popolo tedesco fosse superiore agli altri, in particolare rispetto agli ebrei e agli slavi. Dal 1933 la Germania prima uscì dalla Società delle Nazioni, poi ci fu il riarmo, fino all’annessione dell’Austria ed alla disintegrazione della Cecoslovacchia, con l’annessione della Boemia al regime.

Durante gli anni trenta Hitler assunse un ruolo di egemone nei confronti dei fascismi europei; anche Mussolini, inizialmente mediatore tra la Germania e Francia - Inghilterra, entrò nell’orbita tedesca con l’asse Roma - Berlino, il patto d’acciaio e le leggi razziali contro gli ebrei del 1938. Intanto, mentre gli Stati Uniti continuavano ad essere neutrali, Francia e Gran Bretagna cercavano di accontentare la Germania, come durante la conferenza di Monaco quando accettarono le rassicurazioni di Hitler che non avrebbe modificato ulteriormente la geografia dell’Europa.
Nel 1939, con l’invasione della Polonia da parte della Germania, scoppia ufficialmente la guerra tra Germania e Francia – Inghilterra, con gli Stati Uniti ancora neutrali.
Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti